Storie sulla comunicazione e quello che ci circonda.

 

Newsletter

Nils Frahm

Uncategorized di Fabrizio Montini Trotti

2 Gennaio 2013

NILS FRAHM – SCREWS 

Giovane compositore tedesco, classe 1982, Nils Frahm ha studiato pianoforte con Nahum Brodski, maestro della scuola di Tschaikowski. Dopo aver stabilito il proprio quartier generale a Berlino, presso il Durton Studio, l’artista ha sviluppato le proprie abilità di producer, intuendo la potenzialità dell’elettronica applicata al pianoforte.

Forte di un approccio intimo e riflessivo al suono del pianoforte, la musica di Nils Frahm è caratterizzata da uno stile notturno e contemplativo, risultato non solo della formazione classica dell’artista ma anche dalle esperienze maturate nell’ambito della Erased Tapes, etichetta anglo-tedesca intorno alla quale gravitano alcuni tra i più blasonati rappresentanti della scena alternativa contemporanea come Peter Broderick, Olafur Arnalds e Efterklang.

Il precedente album di Nils Frahm dal titolo Felt, il terzo “solo piano work” dopo Wintermusik e The Bells del 2009, è stato acclamato dalla critica internazionale come una delle produzioni più interessanti del 2011. A differenza del precedente, registrato dal vivo tra gli ambienti solenni di una grande chiesa, Il disco è stato realizzato nella solitudine e nel silenzio riflessivo dello studio di Berlino con un particolare sistema di microfoni posizionato direttamente sulle corde del pianoforte, in grado di captare suoni e rumori, anche impercettibili, provenienti dall’ambiente circostante.

A causa della frattura di un dito della mano che gli ha impedito di proseguire il tour e ha rallentato la sua attività professionale, il pianista, inizialmente colpito anche psicologicamente dall’infortunio, ha trovato, grazie agli amici e ai fan, nuova ispirazione dall’isolamento conseguente a queste pausa forzata e ha concepito il mini album intitolato Screws: 9 brani di piano solo, realizzati a 9 dita, che segnano la tappa successiva nell’esplorazione della poetica e del personale microcosmo sonoro del pianista berlinese.

Per ringraziare le persone che lo hanno aiutato in questo passaggio difficile ma cruciale della sua carriera, Frahm ha pubblicato l’album in free download e ha offerto la possibilità ai giovani producer di mettersi alla prova, confrontandosi con le tracce dell’album e postando liberamente i remix sul sito appositamente creato per questo progetto: Screws reworked.

Fabrizio Montini Trotti |Bake Agency

Fabrizio Montini Trotti