Storie sulla comunicazione e quello che ci circonda.

 

Newsletter

New American Noise

Uncategorized di Fabrizio Montini Trotti

28 gennaio 2013

http://www.youtube.com/watch?v=EHLdGg5ekKI

NEW AMERICAN NOISE

Se siete dei fan della musica a tema allora questi documentari fanno proprio al caso vostro.

New American Noise è un progetto prodotto da Nokia Music e Sundance Channell, che ha lo scopo di contestualizzare e dare visibilità a sei scene musicali e alle avanguardie di giovani talenti di altrettante città degli Stati Uniti.

Per questo obiettivo sono stati scelti 6 filmaker indipendenti, tra cui Abteen Bagheri, Bob Harlow, Emily Kai Bock o Tyrone Lebon, chiamati a realizzare 6 cortometraggi che saranno presentati al Sundance Film Festival in corso a Park City (Utah).

Il legame tra gli strip club di Atlanta e il ritmo del southern rap, la fervida scena hip hop undeground neyorkese, le band noise-rock e indie shoegaze di Portland, l’electro towelroot apk download di Los Angeles, la dj culture della decadente Detroit e il bounce frenetico di New Orleans sono le scene musicali di tendenza protagoniste in questa serie di documentari.

Ogni film proporrà un ritratto cinematografico di una precisa sotto-cultura musicale.

I corti sono disponibili in streaming sul sito ufficiale di New American Noise www.newamericanoise.com ognuno accompagnato dalla relativa playlist e sul Sundance Channell di YouTube.
Questo è “Spit Gold Under An Empire”, diretto da Emily Kai Bock, avvincente reportage urbano tra le strade di Brooklyn sulle radici e le evoluzioni del nuovo hip-hop underground.

Fabrizio Montini Trotti | Bake Agency

Fabrizio Montini Trotti

Classe ’75, appassionato di musica con il vizio della scrittura, Fabrizio è un inguaribile collezionista di vinile, da sempre alla ricerca di nuovi generi e talenti da ascoltare e da proporre. Non a caso la radio e la consolle sono stati, per un po’ di tempo, il suo habitat naturale.
Pur avendo appeso le puntine al chiodo, continua ad applicare i precetti del jazz, la sua prima passione, al lavoro e alla vita quotidiana, convinto che improvvisazione e ispirazione derivino dalla convergenza di vari elementi, proprio come predicava il suo “mentore” Sun Ra.
Al profeta dell’Alabama deve anche la sua devozione per l’afrocentrismo, che studia e declina nelle sue diverse forme musicali, dalla riscoperta dei suoni tradizionali fino all’elettronica.
Fabrizio Montini Trotti