Storie sulla comunicazione e quello che ci circonda.

 

Newsletter

The Strokes

Uncategorized di Fabrizio Montini Trotti

20 marzo 2013

Stream The Strokes: Comedown Machine on Pitchfork Advance

Il popolare portale di musica e recensioni Pitchfork mette a disposizione dei fan e del popolo della rete lo streaming integrale in esclusiva di Comesdown Machine, il nuovo album dei The Strokes, che sarà ufficialmente disponibile in vendita dal prossimo 26 marzo.

Il quinto album della rock-band newyorkese capitanata da Julian Casablancas arriva a due anni di distanza dall’ultimo Angles e ben 12 dopo This Is It, il loro fulminante disco d’esordio.

Registrato agli Electric Studios di New York e anticipato dal video ufficiale di All The Time, seconda traccia estratta dall’album dopo One Way Trigger, l’album rappresenta ancora uno step in avanti nella migliore quanto retromaniaca interpretazione del sound rock del passato.

Poco importa che si tratti di new wave o synth pop con influenze disco, gli Strokes con la loro intelligenza glam-rock disegnano groove trascinanti, vertiginosi intro di chitarre e delicate armonie di ballad struggenti.

Comesdown Machine farà rivivere a tanti appassionati i fasti dell’indie-rock dei primi 2000 sferzando con l’ironia dell’istrionico frontman i tanti detrattori della scena alternative del momento, nella quale gli Strokes continuano a trovarsi maledettamente a loro agio.

Fabrizio Montini Trotti | Bake Agency

Fabrizio Montini Trotti

Classe ’75, appassionato di musica con il vizio della scrittura, Fabrizio è un inguaribile collezionista di vinile, da sempre alla ricerca di nuovi generi e talenti da ascoltare e da proporre. Non a caso la radio e la consolle sono stati, per un po’ di tempo, il suo habitat naturale.
Pur avendo appeso le puntine al chiodo, continua ad applicare i precetti del jazz, la sua prima passione, al lavoro e alla vita quotidiana, convinto che improvvisazione e ispirazione derivino dalla convergenza di vari elementi, proprio come predicava il suo “mentore” Sun Ra.
Al profeta dell’Alabama deve anche la sua devozione per l’afrocentrismo, che studia e declina nelle sue diverse forme musicali, dalla riscoperta dei suoni tradizionali fino all’elettronica.
Fabrizio Montini Trotti