Storie sulla comunicazione e quello che ci circonda.

 

Newsletter

Ray Manzarek

Uncategorized di Fabrizio Montini Trotti

21 Maggio 2013

LIGHT MY FIRE – Ray Manzarek dies at 74

Il co-fondatore e leggendario tastierista dei The Doors, Ray Manzarek, è morto ieri a Rosenheim, in Germania, dopo una lunga battaglia con il cancro. Aveva 74 anni.

La notizia è stata pubblicata poco fa sulla pagina Facebook ufficiale dell’artista e rilanciata dalla stampa musicale specializzata.

“Sono profondamente addolorato dalla scomparsa del mio amico compagno di band. Ma sono grato per aver potuto suonare ancora le canzoni dei Doors con lui nell’ultimo decennio”, ha dichiarato il chitarrista della band Robbie Krieger. “Ray è stata una grande parte della mia vita e mi mancherà sempre”.

Nato a Chicago, Manzarek si trasferisce a Los Angeles per studiare e qui forma i Doors nel 1965 dopo avere incontrato Jim Morrison a Venice Beach.

Ben presto si uniscono al duo il batterista John Densmore e il chitarrista Robby Krieger e la band inizia a fare concerti nei locali di Los Angeles.

Il suono di tastiera di Manzarek sarebbe diventato altrettanto evocativo del sound dei Doors quanto la voce di Jm Morrison, come dimostra l’intro di organo del brano simbolo della band, Light My Fire, tanto da consentirgli di essere considerato uno dei tastieristi più importanti della storia del rock. Basti pensare che i Doors non avevano un bassista, così Manzarek spesso suonava le parti del basso sul suo piano Fender Rhodes.

Dopo la morte di Morrison avvenuta nel 1971, Manzarek diventa e il frontman dei Doors fino al 1973, anno di scioglimento della band. Continua quindi la sua carriera musicale come produttore oltre che come musicista. Diversi sono stati i tentativi di riformare i Doors insieme a Robby Krieger, coinvolgendo anche cantanti come Eddie Vedder (Pearl Jam) e Ian Astbury (Cult).

Fabrizio Montini Trotti | Bake Agency

Fabrizio Montini Trotti