Storie sulla comunicazione e quello che ci circonda.

 

Newsletter

8 Digital Start Up da tenere d’occhio

Uncategorized di Flavia Lazzaro

12 settembre 2013

image

Il New York Times ha da poco stilato una lista delle migliori start up digitali degli ultimi tempi. Nell’ampio panorama delle neonate imprese digitali, che siano esse applicazioni, social community, blog, non è raro assistere a repentine sparizioni, lente agonie, e in alcuni casi a grandi successi che fanno la fortuna dei loro creatori (solo nell’ultimo anno potremmo citare gli esempi, tra gli altri, di Pinterest e Uber).

Cosa determina il successo o l’insuccesso di una tech start up? Esistono fattori quantitativi, come il numero di users, il traffico di dati generato o gli investimenti raccolti, ma anche qualitativi, come ad esempio un’idea o una tecnologia innovativa in grado di modificare il nostro stile di vita.

Il prossimo caso digitale può forse celarsi tra queste novità menzionate dal New York Times?

Per chi non le conoscesse già, eccone una descrizione:

SNAPCHAT

Molto utilizzata soprattutto dagli adolescenti, questa mobile app consente di inviare messaggi e foto che si autodistruggono in un tempo prestabilito, senza il pericolo di lasciare tracce “compromettenti” nella memoria del telefono.

WHATSAPP

Già molto conosciuta ed utilizzata in Italia, questa messaging application creata nel 2009 da due ingegneri di Yahoo è cresciuta vertiginosamente fino a raggiungere, nel luglio di quest’anno, 27 miliardi di messaggi scambiati in un solo giorno.

OCULUS VR

Oculus rift è una maschera (simile a quelle da sci) che consente un’esperienza di virtual gaming all’avanguardia, e che promette di sconvolgere il mondo del gaming online. Nato con una raccolta fondi su Kickstarter, a giugno Oculus ha raggiunto finanziamenti per oltre 16 milioni di dollari.

WANELO

Acronimo di Want Need Love, è una community online che offre una selezione di prodotti (moda, design, arte) scelti tra vari siti di shopping. Ogni utente ha una pagina profilo nella quale costruire la propria “wishlist”, su modello di Pinterest, dalla quale è possibile acquistare il prodotto.

LYFT

Questa applicazione per Smartphone permette di chiedere un passaggio ad altri user muniti di automobile, pagando una volta arrivati a destinazione sempre tramite l’applicazione. Il prezzo non è stabilito, e l’utente può fare un’offerta libera di cui il 20% va all’azienda e il restante all’autista.

MYO

Myo è un bracciale che identifica i movimenti del braccio trasformandoli in azioni sullo schermo. Si pensa che questa tecnologia rivoluzionerà il nostro modo di controllare non solo i computer ma anche gli altri digital device. Le applicazioni in fase di studio sono numerose: dalla navigazione del web, all’interazione virtuale, al gaming online. mondo.

BRAINTREE

È un sistema di pagamento online utilizzabile anche con i mobile device, e ha di  recente acquisito una tale quantità di clienti (tra i quali Airbnb e Uber) da essersi guadagnato una sempre maggiore credibilità.

KING

Chi non conosce Candy Crush? Il mobile game più giocato del momento è stato creato alla fine del 2012 da King, un gaming studio di Londra.  Da allora 45 milioni di utenti (più di FarmVille e Texas HoldEm) si sono dilettati nel colorato gioco che conta circa 600 milioni di partite giocate ogni giorno.

Flavia Lazzaro | Bake Agency

Flavia Lazzaro

Nata e cresciuta a Roma, dopo il liceo classico si laurea in economia e si specializza in comunicazione alla Luiss G. Carli. Inizia subito a lavorare nel marketing televisivo e nella produzione di eventi. Ama la letteratura russa, il balletto, la musica, gli sport da tavola. Tende ad essere generalmente ottimista.
Flavia Lazzaro

Latest posts by Flavia Lazzaro (see all)