Storie sulla comunicazione e quello che ci circonda.

 

Newsletter

SIMONA PORTIGLIOTTI.
Da Nintendo a GameStop,
Neverending Player!

Uncategorized di Miriam Bendìa

3 novembre 2016

Sabato 26 novembre 2016 (presso il Centro Congressi Villa Fiorita a Monastier, Treviso) si terrà il MARKETERs Festival. Un innovativo evento di formazione e networking professionale, organizzato dalla MARKETERs Academy. Una giornata di workshop e interventi curati da alcuni dei più famosi e autorevoli esperti nel mondo del marketing nazionale e internazionale. Per partecipare basta cliccare qui.
Just Baked, partner del MARKETERs Festival, ha il piacere di presentarvi una delle ospiti più attese: Simona Portigliotti.

Ha una luce negli occhi che non si spegne mai… Il segreto di Simona? Prendere la vita come un gioco, sempre. E non c’è niente di più serio di un gioco, lo sappiamo bene.
Da Senior Brand Manager (in Nintendo) a Senior Marketing Manager (in GameStop), Simona ci svela il meglio delle sue avventure quotidiane. E’ tempo di Switchare!

Ci racconti una tua giornata tipo in Nintendo?

Meeting al mattino con i miei colleghi: si analizzano gli andamenti del mercato e del nostro business e si definiscono le priorità per la settimana… O si preparano i forecast di qualche prodotto in arrivo o i riordini di quelli di catalogo. Un po’ di chiamate ai fornitori per seguire il progresso delle attività aperte, come la stampa di una nuova brochure o la realizzazione di una promozione sul trade. Scambi infiniti di mail e call con il centro media, per definire il miglior media mix nel lancio di un nuovo software, e poi via! Di filato in centro, a Milano, nella casa di produzione per la localizzazione di uno spot arrivato dall’internazionale… Percorro così tante volte la tangenziale, avanti e indietro, che potrei farla a occhi chiusi!

Pokémon GO su Insanity Page

La scrittrice Melissa Panarello: “Gioco a Pokémon GO fondamentalmente dal letto, aspetto che i mostri arrivino da me, non sono certo io che vado verso di loro. Il vero problema sono le palestre, tutte troppo lontane. Il mio fidanzato dice che non ha senso giocare da sdraiati a un gioco che prevede movimento e ricerca. Il problema, gli dico, è il caldo. Se devo sudare per andare in una palestra di Pokémon tanto vale che sudi per andare in una palestra per umani.”
Dopo il boom estivo di Pokémon GO, Halloween è la prima festività nella quale si imbatteranno gli infaticabili allenatori… Quali sorprese li aspettano per un geo localizzato dolcetto & scherzetto?

Le sorprese non sarebbero tali se venissero svelate prima no?! 😉 Detto questo, in relazione alla dichiarazione della Panarello, credo che Melissa abbia toccato, in maniera molto spiritosa, un punto fondamentale del mondo Pokémon. Ognuno può giocarci a modo suo, non c’è un maniera migliore di un’altra, vale tutto purché ci si diverta! In questi ultimi anni ho visto le persone più disparate per età, sesso, abitudini, estrazione e provenienza essere accomunate da un’unica cosa, ovvero la passione per i piccoli mostri tascabili.


Quali saranno le nuove sfide Nintendo per il 2017?

Direi che la sfida più importante (e anche la più emozionante) sarà il lancio della nuova console Nintendo Switch, prevista per marzo 2017. Notizia appena svelata con un video reveal che ha scatenato entusiasmo e reazioni super positive da parte dei gamer di tutto il mondo. E poi si continuerà sulla strada appena intrapresa del lancio di nuove applicazioni mobile. Queste serviranno a contagiare un pubblico sempre più vasto e a portarlo ad appassionarsi ai character più rappresentativi del mondo Nintendo… Capeggiati dall’idraulico più amato del mondo, Super Mario, e seguiti dagli adorabili personaggi di Animal Crossing e da tanti altri ancora.

Simona Portigliotti con il pokémon Pikachu

Un’anticipazione sul tuo intervento al MARKETERs FESTIVAL?

Cercherò di spostare l’inevitabile attenzione da Pokémon GO alla costruzione del brand Pokémon in generale nel tempo. Il fenomeno che abbiamo vissuto la scorsa estate è stato entusiasmante e assolutamente un caso che qualunque manager si occupi di marketing vorrebbe avere tra le mani. Ma nulla di tutto ciò sarebbe potuto accadere se non sulla base di una IP solida che ha sedimentato la propria popolarità attraverso le generazioni e si è mantenuta alive and kicking, nonostante i cambi di gusto del pubblico e gli attacchi di tanti altri brand avvenuti nel corso degli anni.

Dal 2 novembre sei nel team di GameStop. In quale ruolo? Cosa ti mancherà dell’avventura in Nintendo e cosa invece desideri da questo nuovo capitolo della tua carriera?

Ricoprirò il ruolo di Senior Marketing Manager. Sarà un’avventura completamente nuova che mi permetterà di tornare al mio primo grande amore: il retail. Il lato che più mi intriga di questo ruolo consiste nell’avere la possibilità di arrivare fino all’utente finale, attraverso il punto vendita. Creare un progetto di marketing, implementarlo e trovare il modo migliore per farlo arrivare al consumatore. Chiudere il cerchio insomma, con la possibilità di leggere i risultati in tempo reale. Mi piace molto anche l’idea di dover capire come si evolve il mercato, intuire su quali tendenze si indirizzeranno le preferenze del pubblico. Interfacciarmi con molte aziende diverse e creare azioni diverse a seconda delle loro differenti esigenze…

Simona Portigliotti

Sulla tua bacheca Facebook si legge Keep Calm & Enjoy Life… Tre modi favoriti di Simona per riuscirci?

Ringraziare Dio ogni giorno per tutte le benedizioni che mi concede. Cercare di lamentarmi il meno possibile, esercitando il sorriso al posto del broncio. Sgretolare i problemi quotidiani e affrontare ogni granello alla volta, in questo modo anche la montagna più alta si può ridurre a una morbida duna di sabbia!


Laureata in Scienze Politiche, specializzata in Comunicazione Aziendale e appassionata da sempre di new media e Tecnologia. Passa dall’agenzia (Burson Marsteller) al retail (Cisalfa Sport), per poi approdare al magico mondo dei videogame, quando ancora si trattava di un mercato per appassionati (Microids)… E vivere di seguito, in prima linea, l’esplosione del mondo videoludico sul pubblico generalista. Boom avvenuto con il contributo fondamentale dell’azienda nipponica Nintendo, in cui Simona ha gestito per 12 anni il marketing delle console portatili. Dai primi di novembre ha lasciato la grande N per tornare al retail. Ricopre ora la carica di Senior Marketing Manager in GameStop Italia, la più grande catena americana di negozi di videogame e merchandise.

Miriam Bendìa

Tra un viaggio e l’altro, vive a Roma.
Ha scritto un pugno di libri.

Come Philippe Daverio, sostiene che la vita con l'arte talvolta migliora l'arte della vita.

Sogna molto, la notte. E ha imparato, al risveglio, a fidarsi delle proprie visioni oniriche.
Miriam Bendìa