Photo by Joshua Reddekopp on Unsplash

SPAZIO N38E13.
Le vie dei Tesori

Nell’itinerario contemporaneo de Le vie dei Tesori trova spazio anche la sound art, con Hatori Yumi e la sua White Suspension, performance sonora ondeggiante tra elettronica e nuove tecnologie.

Venerdì 29 settembre (alle ore 19 e alle ore 21), presso lo spazio N38 E13, l’artista palermitano presenterà il suo ultimo progetto curato da Mike Watson.

In White Suspension, Hatori Yumi (aka Fabio Lattuca), avvolgerà l’ambiente in un “rumore bianco” attraverso il coinvolgimento del pubblico in un’esperienza multisensoriale intensa. L’artista utilizzerà una combinazione di luce e suono per creare un’esperienza audiovisiva avvolgente, volta a offrire una visione più ampia dello spazio in cui essa si svolge.

L’intensità creata dalla miscela di frammenti di suoni e di luce stroboscopica, mira sia a bloccare che a liberare, ma soprattutto a garantire un’esperienza unica che ogni spettatore vivrà individualmente e quindi in modo personale.

Curata da Mike Watson, saggista e critico con anni di esperienza nella curatela per eventi di rilievo (come la 55° e 56° Biennale di Venezia), e prodotta in collaborazione con N38E13,  la White Suspension di Palermo è la prima performance di un più ampio progetto che prevede una ricerca sul suono in tutta in Italia, e all’estero, da replicare in diversi territori e contesti.

A supporto del progetto è stato lanciato anche un crowfunding al quale sarà possibile partecipare con contributi di differenti importi e ricompense ai donatori: da un giorno di workshop con Hatori Humi, a un video d’artista su supporto micro sd (firmato e inviato ai donatori).

Mike Watson: «Hatori Yumi mira a sconvolgere la relazione tra spettatore e performance sonora. Come sempre utilizzerà una combinazione di luce e suono per creare un’esperienza audiovisiva stratificata e tessuta introducendo gli ospiti nello spazio più ampio che abitano (in questo caso N38 E13). Il paesaggio sonoro, a volte quasi armonioso, a volte quasi oppressivo, punta a creare un momento di tensione in cui il solito binario tra pubblico e opere d’arte viene eliminato, nello stesso momento in cui suono e luce definiscono i confini del corpo. L’intensità creata dalla miscela di frammenti di suoni e di luce strobo punta sia a bloccare che liberare, ma soprattutto a creare un’emozione per il singolo spettatore. Hatori Yumi ambisce a ritornare alla pratica artistica che interroga e libera, attraverso la sincope e la dissonanza e il contrasto della luce e del buio.»

Daniele Votta

Daniele Votta

Dall’analogico al digitale il percorso, gli obiettivi e le strategie non cambiano. In questo modo la passione per il marketing e la comunicazione che Daniele Votta ha applicato con energia ed entusiasmo, sia nell’organizzazione di eventi che nella produzione radiofonica, è ora approdata al social media marketing. CDA di successo in una delle più importanti radio private, account commerciale per il centro Italia di Edizioni Zero, docente di Marketing applicato alla radiofonia privata nei corsi della Facoltà di Scienze delle Comunicazioni dell’Università La Sapienza di Roma. Oggi fondatore e Managing partner di Bake Agency: agenzia di comunicazione e marketing con base a Roma. Una start up dal carattere forte, innovativo e creativo che si avvale della preziosa e qualificata collaborazione di coworkers da tutta Europa.
Daniele Votta

Comments are closed.