Storie sulla comunicazione e quello che ci circonda.

 

Newsletter

Instagram diventa il social dei copy

Rubriche, Seconda Colazione di Margian Laganà Ghadimi

7 febbraio 2018

Ho iniziato questa esperienza con Just Baked, indicandoti alcune piccole regole (o giochi) per mantenere attiva la tua mente da copy.

Successivamente mi sono spostata su Instagram, per promuovere linktree (se non lo conosci leggilo qui) e la meraviglia di Instagram.

Il social effettivamente è in continua crescita e, al contrario di Snapchat che sembra spopolare in America, mentre qui a malapena sopravvive, con Instagram troviamo un interesse internazionale comune.

In una società dove i nuovi futuri consumatori e utenti si stanno spostando quasi esclusivamente su Instagram, non creando nemmeno account Facebook, il social dei visual sta evolvendo assieme al suo pubblico sempre più vasto.

Come valorizzare i contenuti originali? Come mostrarsi per ciò che si vuole rendere pubblico? Come diventare riconoscibili in un social dove sembra che fare foto belle sia l’unica cosa che conta per farsi notare.

Eppure è proprio questa concezione ad essere sbagliata.

Photo by James Pond on Unsplash

Non basta essere bravi e creativi (anche se di certo avere talento e attenzione per i piccoli dettagli visivi può solo aiutare), ma bisogna avere anche una mente analitica.

Bisogna essere dei copy per se stessi, degli strateghi e analizzare ciò che la piattaforma ci ha dato.

Se, infatti, hai iniziato a prestare attenzione al tuo account e ti stai concentrando sulla spettacolarizzazione dei tuoi contenuti, sulla continuità cromatica e sulla presenza quotidiana sul social, devi tenere conto anche la parte meno divertente ma più importante che ti permette effettivamente di mettere in evidenza il tuo talento.

Si sa: utilizza gli hasthag e verrai trovato. Il social è stato creato per creare una community e mostrare agli utenti gli interessi comuni, ma ci sono alcuni cambiamenti in procinto di influenzare la tua strategia.

Se hai curato così attentamente il tuo Instagram da postare gli hasthag (visivamente non gradevoli) come commento e non direttamente nella descrizione, se ti sei affidato al copia e incolla di termini che hai trovato una volta e mai più cambiato, se ti capita di tornare per aggiungere altri hashtag dopo aver postato, preparati a cambiare abitudine.

Instagram sta diventando il social per i copy: non più termini da postare a caso, a centinaia, nascosti come commenti sotto la descrizione, ma ti verrà richiesta una attenzione particolare. Da copy.

Come in una sessione di brainstorming, anche Instagram ti richiederà la stessa dedizione.

Photo by Jenelle Ball on Unsplash

Cosa sarà da considerare (a meno che non sia già attiva questa nuova versione e che tu debba cambiare subito)?

Ci sono pochi punti da ricordare, ma preparati a far valere la tua figura da copy:

  1. Gli hashtag che sceglierai dovranno essere studiati a seconda della tua immagine e di cosa tu voglia comunicare. Ricerca quelli più utilizzati nella parola chiave di riferimento e seleziona quelli più utilizzati. Scegline 2 al massimo per ogni termine, per arrivare ad un totale di 10. Superare di molto questo numero renderà i tuoi hashtag come spam agli occhi di Instagram.
  2. Non fare più copia e incolla. Verrà considerato spam. Rifletti su ciò che ti serve, fai una breve ricerca (potrebbe aiutarti) e studia come posizionare la tua foto in cima alle altre.
  3. Inserisci i tuoi hashtag direttamente nel copy. D’ora in poi scriverli come commento li priverà della loro valenza. Addio alla bellezza visiva del copy semplice e pulito, ma te ne farai una ragione.
  4. Come detto sopra, non superare più di una decina di hashtag. Scriverne un’infinità non ti renderà più rintracciabile perché Instagram ti valuterà come spam (di nuovo).

E ricorda, gli hasthag più popolari ti renderanno più tracciabile, ma per un lasso di tempo molto breve poiché competerai con altre centinaia di migliaia di contenuti simili.

Photo by Charles Unitas on Unsplash

Se vuoi essere tracciabile e memorabile, pensa di creare un tuo hashtag e promuovilo sempre, Instagram permetterà ai tuoi utenti di seguire l’hashtag da te creato, con la carrellata delle tue foto associate a lui.

In poche parole il nuovo social vuole premiare non solo chi sa proporre bellissimi contenuti visivi, ma anche chi sa studiare una descrizione arredata di termini chiave adeguati e appropriati per il post.

Non ci sarà più modo di spopolare grazie all’utilizzo di centinaia di hashtag popolari, ma non coerenti con la tua foto, quindi approfitta della tua competenza da copy per valutare come approcciarti a questa nuova realtà.

Che dire quindi, Instagram è il social non solo dei nuovi giovani utenti, ma soprattutto dei copy.

Datti da fare e non dimenticarti il piano editoriale!

Margian Laganà Ghadimi

Margian Laganà Ghadimi

MARKETERs e Feeler.
Scrive cose e ne legge altre. Sogna di spender tutti i suoi soldi su Amazon e di vivere tra scaffali di libri. In attesa di riuscire a costruirsi la sua libreria ideale, riempie wishlist e pianifica cose.
Nel tempo libero si dedica alla Seconda Colazione, qui e sul suo blog, perché la prima non soddisfa mai completamente e gli stream of consciousness hanno bisogno di uno spazio dove scorrere liberi.
Margian Laganà Ghadimi