Storie sulla comunicazione e quello che ci circonda.

 

Newsletter

Imprenditoria femminile: Crazy Diamond

Oggi siamo sovraccarichi di pubblicità che, in fin dei conti, restano anonime. Crazydiamond ha l'ambizione di rivolgersi alla qualità anziché alla quantità, permettendo ai fruitori dei servizi di conoscere in modo più profondo le attività alle quali poi si affidano.

Bake Academy, Comunicazione, Musica, Personaggi di Just Baked

6 luglio 2018

Crazydiamond è un’agenzia di pubblicità creativa.

Alessandra, sua Creative Manager, ci racconta com’è nata…

Cosa ha ispirato il nome?
Ho iniziato a studiare teatro molto giovane e a lavorare nelle compagnie, poi ho sentito l’esigenza di scrivere e creare delle mie opere. Nel frattempo facevo anche altri lavori e ho avuto varie esperienze di marketing e vendita.

Da sempre ho avuto la passione della creazione scenica e della scrittura. Più tardi mi sono appassionata anche al cinema e al video making.

Ho deciso quindi di creare crazydiamond per mettere in connessione l”aspetto creativo con il marketing aziendale pubblicitario.

Oggi siamo sovraccarichi di pubblicità che, in fin dei conti, restano anonime. Crazydiamond ha l’ambizione di rivolgersi alla qualità anziché alla quantità, permettendo ai fruitori dei servizi di conoscere in modo più profondo le attività alle quali poi si affidano.

 

Cosa intendi per pubblicità creativa?
Intendo creare un portale che racchiuda in sé attività selezionate le quali scelgono di promuovere la propria immagine in modo vitale, mettendo in connessione diverse arti.
Ora ad esempio stiamo girando il nostro primo film aziendale con youtoolaboratorio immagine, un hair stylist nel cuore di Prati.

Abbiamo scoperto un mondo, una tradizione antica che si è rivoluzionata in un progetto e in un ambiente molto oltre la classica idea di “parrucchiere”. Abbiamo organizzato un evento musicale per lanciare i nuovi trattamenti di bellezza. Personalizziamo il percorso da intraprendere, dopo aver conosciuto a fondo chi sceglie di aver fiducia in crazydiamond. Questo, nel nostro piccolo, ci ha già donato risultati immediati e concreti!

 

Alessandra creative manager di Crazy Diamond

 

Siete particolarmente attenti e sensibili all’imprenditoria femminile…
Sicuramente ci dà molta gioia lavorare con le donne perchè, per una donna, intraprendere un percorso imprenditoriale (in Italia) è molto faticoso. Visto che, in genere, se ha famiglia alla donna spetta il maggior lavoro di cura.

Sono anche tante le donne che scelgono di mettersi in proprio e creare un’attività quando ricominciano a vivere dopo essere magari uscite da un percorso di violenza.

Per questo abbiamo deciso di offrire uno spazio assolutamente gratuito (e ovviamente in anonimato) per le donne che si sono dovute rivolgere ai centri anti-violenza e stanno ricominciando l’esistenza da zero.

In questo percorso abbiamo incontrato anche molti giovani ragazzi pieni di voglia di fare che si trovano spesso impantanati nella (purtroppo) ancora molto spugnosa burocrazia e alta tassazione per le pmi.

 

I prossimi progetti?
Ora ci concentreremo si nostri eventi, i minifilm, la nostra carta crazydiamond e il blog che permette (a chi lo legge) di conoscere le storie e le persone dietro quell’idea.

 

Maiko (apprendiste geisha) ritratte da Stéphane Barbery.
Maiko (apprendiste geisha) ritratte da Stéphane Barbery.

 

Da poco abbiamo iniziato anche una sperimentazione di event manager per eventi che ci conquistano il cuore! Come #AGeishaDay di Miriam Bendìa.

“A Geisha Day” è, in pratica, una delle Lezioni sull’Arte della Geisha ® che Miriam Bendìa tiene ormai dal 2005.
Una lezione talmente importante (in quanto nelle altre c’erano dei sensei giapponesi mentre in questa ci sono 2 geisha e 2 maiko) che diventa un evento a sé.
In pratica sarà un festival delle geisha, con 2 workshop e diversi ozashiki (geisha party serali).

Questa cosa che facciamo è il primo evento del genere al mondo, fuori dal Giappone.

Fino a ora, in Italia, sono solo venute 2 maiko all’Expo Milano 2015, ma hanno semplicemente fatto una piccola esibizione di mezz’ora sul palco del padiglione del Giappone e poi sono andate via.

Il workshop con ozashiki è un format esclusivo di Miriam Bendìa.
Non si è mai visto nulla di simile, fuori dal Giappone.

Negli ultimi anni, a causa della crisi economica che influisce anche sul loro mondo, qualche maiko e qualche geisha hanno partecipato a manifestazioni internazionali per attirare turisti in Giappone.
Ad esempio sono state a New York, a Londra. Ma hanno sempre fatto solo degli show di danza, canto e cerimonia del tè.

Quello che le maiko e le geisha faranno per noi, durante #AGeishaDay, seguendo il format delle “Lezioni sull’Arte della Geisha”, è unico.

Mostrarci come si allenano ogno giorno nel Kaburenjō (la scuola delle geisha e il loro teatro), nella danza e nel canto/musica tradizionali giapponesi, come si truccano e indossano il kimono nella okiya (la casa delle geisha) sono momenti intimi, segreti.
Non puoi vederli neanche in Giappone!

Certo, subito dopo cercheranno di copiarcelo (perché, come sosteneva Charles Caleb Colton, “l’imitazione è la forma più sincera di adulazione”) ma, fino a settembre 2018, possiamo dire tranquillamente che i nostri ospiti vedranno cose che non vedono neanche se vanno a Kyōto, perché sono segrere e intime, e che nessuno al mondo ha mai organizzato un evento simile.

 

All’interno di #AGeishaDay, siamo un team professionale e affiatato:

Direttore artistico e produttore esecutivo Miriam Bendìa

Location Bollywood Club Roma & i migliori ristoranti della Capitale
Supporto linguistico Istituto Il Mulino
Consulenza organizzativa Ochacaffe’ Giappone
Fotografo ufficiale Roberto Martino Workshop, Photoshop & Fotografia

Sound Designer DJ Shiru
Ufficio Stampa Elisabetta Calmanti
Event manager Crazydiamondforyou

Agenzia di Comunicazione Bake Agency

Qui potete prenotare il vostro posto in prima fila, la disponibilità è limitata. Non perdete tempo…

Vi aspettiamo!  😉

Just Baked

Just Baked

Raccontiamo belle storie, per chi ha voglia di ascoltarle e di viverle.
Dalla sinestesia alla multimedialità. Tanti percorsi che annullano il senso del limite alla ricerca di una mente, un’intelligenza collettiva da condividere in uno spazio comune in cui creare e ricreare, conoscersi e riconoscersi.
In viaggio alla scoperta dell'Arte della Comunicazione.
Il viaggio è appena iniziato. Chissà quanto ci porterà lontano: ci vuole fantasia e ci vuole coraggio. Volete essere dei nostri?
Just Baked