Storie sulla comunicazione e quello che ci circonda.

 

Newsletter

Francesca Lara e Gianni Piroddi: due giovani che non lasciano l’Italia e creano a Tertenia la loro “Birra Lara”

Una sensibilità etica aziendale, con un obiettivo strategico molto concreto: ispirare momenti di condivisione e felicità tra le persone.

Comunicazione di Miriam Bendìa

3 ottobre 2018

Sono sempre più numerosi i giovani talenti italiani costretti a trasferirsi all’estero, in cerca di opportunità lavorative che il nostro Paese non offre.
Ma, oggi, voglio raccontarti la storia di due ragazzi italiani che hanno deciso di restare, di combattere per costruire il loro futuro lì dove sono nati, a Tertenia (OG) in Sardegna.

In questo video del 2015 potete conoscere meglio Francesca Lara e Gianni Piroddi: insieme hanno creato un progetto di successo, tutto Made in Italy, Birra Lara.
Francesca Lara, mastra birraia, si occupa dell’Amministrazione ed è la Responsabile Marketing.
Gianni Piroddi, mastro birraio, è Responsabile della Produzione nonché il Responsabile commerciale.

Siamo quello che facciamo ripetutamente.
L’eccellenza dunque non è un atto, ma un’abitudine.
Aristotele

E Birra Lara è davvero una bevanda d’eccellenza, prodotta con ingredienti sardi e tanta passione.
Partendo dal microbirrificio nato nella loro stessa casa, oggi, Francesca e Gianni si stanno trasferendo in una nuova sede aziendale e la produzione non solo viene commercializzata in tutta Italia ma anche in America e in Indonesia.

Birra Lara è una realtà innovativa, motivata dal desiderio di creare nuovi prodotti di altissimo livello, tramite la continua innovazione tecnica, la formazione e la capacità di apprendere in ogni processo produttivo e operativo.

Il birrificio gestisce e amministra progetti a 360°, è una realtà capace di progettazione e realizzazione anche della strumentazione necessaria alla produzione.

La struttura agile e flessibile di cui si è dotata l’azienda permette infatti la specializzazione delle azioni, oltre che offrire un servizio completo come richiesto dai suoi clienti (operativi nei cinque continenti).

Gianni Piroddi: la produzione nel Birrificio Lara.
Gianni Piroddi: la produzione nel Birrificio Lara.

 

Gianni: «Coltiviamo i nostri cereali nella Terra dei Centenari.
L’Ogliastra è tra le tre località al Mondo con la percentuale della popolazione centenaria più alta, grazie a natura incontaminata, bassa industrializzazione, indici di inquinamento assenti.
Birra Lara è Agricola.
Significa che le nostre birre sono prodotte con materie prime che coltiviamo direttamente nei nostri campi, garantendo la totale salubrità delle materie prime.

Infatti nel cereale sardo è nota la totale assenza di micotossine responsabili di tante patologie.

Noi seguiamo la filosofia della filiera corta.»

Birrificio Lara: Francesca Lara, Mastra Birraia.
Birrificio Lara: Francesca Lara, Mastra Birraia.

 

Francesca: «La missione comune di ogni attività è il miglioramento del presente.

Gandhi diceva: Se vogliamo un mondo nuovo dobbiamo iniziare con l’educazione.

Forte di questa esperienza, Birra Lara ha sviluppato una sensibilità etica aziendale con un obiettivo strategico molto concreto: ispirare momenti di condivisione e felicità tra le persone, tramite la continua ricerca e lo sviluppo del prodotto sempre migliori.»

Gianni Piroddi nei campi del Birrificio Lara.
Gianni Piroddi nei campi del Birrificio Lara.

 

Si può fare beneficenza bevendo un’ottima birra?
Da un’idea del Birrificio Lara, nasce una nuova birra per una grande causa.

BERE BIRRA PER BENE, è infatti lo slogan del Birrificio Lara per la nuova nata DONBAT.

Gianni: «DonBat è un progetto volto a migliorare la vita della comunità in cui viviamo.
Come? Assicurando educazione, attività ricreative e un futuro più semplice ai nostri ragazzi.
Bevendo una DonBat gusterai una birra eccellente, interamente prodotta in Sardegna, e sosterrai con noi questo progetto.»

Birra Lara, agricola con ingredienti sardi: orzi e malti.
Birra Lara, agricola con ingredienti sardi: orzi e malti.

 

Francesca: «Birra Lara è una Vera Birra Agricola, nelle nostre bottiglie vengono utilizzate l’80% delle materie prime provenienti dai nostri campi.
Nei terreni vengono eseguiti regolarmente: analisi del suolo, diverse fasi di lavorazione del terriccio e scelta accurata delle sementi. I controlli sui campi sono continui fino alla raccolta del cereale, garantendo al consumatore un prodotto di filiera corta. Anzi, cortissima!»

Birrificio Lara: la Moretta.
Birrificio Lara: la Moretta.

 

Nelle vostre birre colpiscono per l’originalità anche naming e packaging.
Ce le volete presentare?

Gianni: «…Con piacere!
Ci sono le classiche
DEL SENATORE: dal nome della qualità del grano “Cappelli”.
TZAR: birra in onore del paese in cui sorge l’azienda ossia Tertenia. In lingua fenicia veniva infatti chiamata TZAR ossia “fortezza”.
RUBJA: deve il suo nome al colore “rubino” che si sviluppa nel mosto.
W-16: birra dedicata a me (il nome richiama la mia data di nascita).

Birrificio Lara: le 4 sorelle della famiglia Lara.
Birrificio Lara: le 4 sorelle della famiglia Lara.

 

Poi c’è la linea dedicata alle 4 Sorelle della famiglia LARA.
L’Azienda Lara è femminile. Francesca (la prima a sinistra) ha quindi creato una linea di 4 prodotti dedicati alle sue sorelle: Piculina (Saison), Moretta (Dunkel Weisse), Affumiada (Rauch), Sennora (Weizen Boch).

La linea è l’espressione della continua ricerca e sviluppo che l’Azienda persegue sin dalla sua fondazione nel 1999.
Seguite i nostri social e leggete il nostro sito, ogni giorno potrebbe nascere una nuova birra da provare!»

 

Salude e trigu! Salute e grano (pane), l’augurio più completo che possiamo farvi in sardo.

 

Miriam Bendìa

Miriam Bendìa

Tra un viaggio e l’altro, vive a Roma.
Ha scritto un pugno di libri.
Come Philippe Daverio, sostiene che la vita con l'arte talvolta migliora l'arte della vita.
Sogna molto, la notte. E ha imparato, al risveglio, a fidarsi delle proprie visioni oniriche.
Da grande – dice – sogna di fare la scrittrice.
Miriam Bendìa

1999
Gianni e Francesca, coppia di imprenditori (nonché marito e moglie) appartenenti a famiglie operanti da generazioni nel mondo dell’agricoltura, mossi da una grandissima passione per la Birra, si avvicinano al mondo delle birre artigianali e iniziano a studiarne a fondo i processi. Motivati da un profondo legame con il territorio, iniziano a produrre loro le materie prime coltivandole nei terreni di proprietà.

2002
Viene realizzata la prima struttura dedicata al birrificio.
Esperimenti Birrari, dove si continua costantemente a produrre birre con impianto pilota da 80 lt. Sarà la loro intuizione e tenacia a indirizzare il birrificio verso un approccio diversificato e unico del mercato.

2008
Iscrizione CCIAA

2009
Inaugurazione birrificio con sala cottura da 800 lt.

2012 – Il Progetto Europeo che rende UNICA BIRRA LARA
Bando Europeo finalizzato alla ricerca delle aziende agricole «Top»: Birra Lara è l’unico Birrificio italiano ad essere ritenuto meritevole di partecipare (tra 800 Aziende agricole e 60 Birrifici valutati e iscritti al concorso).
Il Ministero dell’Agricoltura Italiano affianca l’azienda ad un Team di 6 Scienziati dell’Università di Sassari, coordinati dalla Professoressa Budroni.
Il progetto durerà 3 anni, ogni aspetto (scelta delle sementi, le tecniche di coltivazione, step del processo di birrificazione, ecc.). Lievito studiato e perfezionato secondo le migliori tecniche attualmente conosciute al mondo.
Selezionato e moltiplicato per fermentare le loro produzioni con Brevetto riservato al Birrificio Lara.

2015
L’Università di Praga accetta la collaborazione: per 6 mesi analizzerà Qualità, Shelf Life, e tutti gli altri aspetti della produzione, certificando l’eccellenza dei prodotti Lara.