Storie sulla comunicazione e quello che ci circonda.

 

Newsletter

Festa del Cinema di Roma: “The Irishman” di Martin Scorsese

Il film sarà presentato, lunedì 21 ottobre, alla quattordicesima edizione della manifestazione.

Film, Just Viewed, Rubriche di Daniele Votta

20 settembre 2019

Greta Garbo, la prima grande diva della storia del cinema, è la protagonista dell’immagine ufficiale della quattordicesima edizione della Festa del Cinema di Roma, che si svolgerà dal 17 al 27 ottobre 2019 presso l’Auditorium Parco della Musica. Direzione artistica di Antonio Monda, prodotta dalla Fondazione Cinema per Roma, Presidente Laura Delli Colli, Direttore Generale Francesca Via.

La perfezione dei lineamenti e il fascino conturbante e misterioso della sua figura valsero a Greta Garbo l’appellativo di divina.

Nata in Svezia ma naturalizzata in America, Greta Garbo è la prima grande icona di bellezza della settima arte, simbolo di quella femminilità degli anni’20 che si impose in tutto il mondo e che seppe conquistare il pubblico con il suo carisma e magnetismo.

Il suo volto è impresso in maniera indelebile nella memoria collettiva perché, come scrive Roland Barthes in Miti d’oggi, Greta Garbo appartiene ancora a quel momento del cinema in cui la sola cattura del viso umano provocava nelle folle il massimo turbamento.

La foto scelta per rappresentare la quattordicesima edizione della Festa è un omaggio alla bellezza del cinema ed è stata scattata in occasione delle riprese del film del 1929, Il bacio (The Kiss).

 

Greta Garbo Festa del Cinema di Roma 2019

 

“In Viale del Tramonto, la protagonista Norma Desmond rimpiange il cinema muto, in cui non c’era bisogno di dialoghi: ‘Noi avevamo le facce‘, dice, ma poi ci ripensa e aggiunge: ‘Solo una l’aveva, la Garbo‘. L’immagine scelta per la Festa – spiega Antonio Monda – celebra il volto e la grandezza della divina Garbo, proprio nel suo primo film sonoro The Kiss: è un’immagine piena di mistero e sensualità, che ne celebra il fascino irresistibile e senza tempo”.

La quattordicesima edizione della Festa del Cinema di Roma avrà luogo all’Auditorium Parco della Musica coinvolgendo però numerosi altri luoghi e realtà culturali della Capitale.

 

 

"The Irishman" (2019) di Martin Scorsese | Joe Pesci (Russell Bufalino), Robert De Niro (Frank Sheeran)
The Irishman (2019) di Martin Scorsese | Joe Pesci (Russell Bufalino), Robert De Niro (Frank Sheeran)

 

Tra i film più attesi c’è The Irishman di Martin Scorsese.
La pellicola sarà presentata lunedì 21 ottobre.

La partecipazione alla Festa del Cinema di Roma di The Irishman rappresenta un grandissimo onore per me e per tutti coloro che lavorano alla Festa.

È il film più atteso dell’anno e con un cast eccezionale: il fatto che questo gigante del cinema abbia scelto Roma segna ulteriormente quanto sia cresciuta la Festa in questi ultimi anni.

Antonio Monda

 

Con il suo nuovo film il maestro statunitense, autore di una straordinaria serie di capolavori, porta sul grande schermo un’epica saga sulla criminalità organizzata nell’America del dopoguerra.

La storia è raccontata attraverso gli occhi di Frank Sheeran, veterano della Seconda Guerra Mondiale, imbroglione e sicario che ha lavorato al fianco di alcune delle figure più importanti del XX secolo.

The Irishman racconta, nel corso dei decenni, uno dei più grandi misteri irrisolti della storia statunitense, la scomparsa del leggendario sindacalista Jimmy Hoffa, in uno straordinario viaggio attraverso i segreti del crimine organizzato, i suoi meccanismi interni, le rivalità e le connessioni con la politica tradizionale.

 

The Irishman (2019) di Martin Scorsese | Ray Ramano (Bill Bufalino), Al Pacino (Jimmy Hoffa), Robert De Niro (Frank Sheeran)
The Irishman (2019) di Martin Scorsese | Ray Ramano (Bill Bufalino), Al Pacino (Jimmy Hoffa), Robert De Niro (Frank Sheeran)

 

Eccezionale il cast dei protagonisti: a fianco di due leggende della storia del cinema come Robert De Niro e Al Pacino, rispettivamente nei ruoli di Frank Sheeran e Jimmy Hoffa, spiccano altri straordinari interpreti come Joe Pesci e Harvey Keitel, Ray Romano, Bobby Cannavale, Anna Paquin, Stephen Graham.

Il film è tratto dal libro di Charles Brandt L’irlandese. Ho ucciso Jimmy Hoffa (Fazi Editore), mentre la sceneggiatura è firmata da Steven Zaillian, che aveva già collaborato con Scorsese in Gangs of New York. The Irishman uscirà in cinema selezionati e su Netflix in autunno.

Numerosi gli eventi già annunciati della prossima edizione della Festa del Cinema tra i quali il premio alla Carriera a Bill Murray consegnato da Wes Anderson e gli Incontri Ravvicinati con Bret Easton Ellis, Ron Howard, che presenterà il documentario su Pavarotti.

Oliver Assayas, che parlerà della Nouvelle Vague, e Bertrand Tavernier, che analizzerà il cinema di Renoir, Bresson e Clouzot.

Daniele Votta

Daniele Votta

Dall’analogico al digitale il percorso, gli obiettivi e le strategie non cambiano. In questo modo la passione per il marketing e la comunicazione che Daniele Votta ha applicato con energia ed entusiasmo, sia nell’organizzazione di eventi che nella produzione radiofonica, è ora approdata al social media marketing. CDA di successo in una delle più importanti radio private, account commerciale per il centro Italia di Edizioni Zero, docente di Marketing applicato alla radiofonia privata nei corsi della Facoltà di Scienze delle Comunicazioni dell’Università La Sapienza di Roma. Oggi fondatore e Managing partner di Bake Agency: agenzia di comunicazione e marketing con base a Roma. Una start up dal carattere forte, innovativo e creativo che si avvale della preziosa e qualificata collaborazione di coworkers da tutta Europa.
Daniele Votta