Storie sulla comunicazione e quello che ci circonda.

 

Newsletter

Il digital marketing sarà uno dei settori con più richiesta del futuro?

Intraprendi questa strada soltanto se la senti come tua, non perché va di moda o per una probabile (o meno) richiesta nel futuro.

Quora in pillole, Rubriche di Valentina Tosi

23 settembre 2019

Quora è una piattaforma di domande e risposte per condividere e accrescere la conoscenza nel mondo, un modo per connettersi con esperti che partecipano attraverso contenuti di qualità.

Nella rubrica Quora in pillole propongo ogni mese le risposte più interessanti, su tematiche che spaziano dal marketing alla comunicazione, dalla tecnologia fino all’arte e alle esperienze personali.
Se vuoi condividere le tue conoscenze o fare domande, iscriviti su it.quora.com.

La domanda di oggi: il digital marketing sarà uno dei settori con più richiesta del futuro?

Risposta di Riccardo CinoWeb Specialist & Social Media Manager (2017 – oggi).

 

Photo by James Pond on Unsplash
Photo by James Pond on Unsplash

 

Provo a dare una risposta ragionata.

Cominciamo a dire che il digital marketing non è altro che il marketing applicato alle piattaforme online.

Ci tengo a specificarlo perché secondo me si sta creando una percezione errata di questa professione.

 

Fatta questa dovuta premessa, il marketing digitale ha avuto un’impennata negli ultimi 15–20 anni circa. Questo è stato permesso da due fattori:

  1. Incremento sostanziale del numero di persone che ha deciso di utilizzare le piattaforme online
  2. Aumento del tempo di permanenza.

 

Per piattaforme online intendo: Motori di ricerca (es. Google/Bing), Siti web (Quotidiani, Blog), Web App (Gmail, Google Maps), Social Network (Facebook, Instagram, LinkedIn, Youtube).

 

Photo by vipul uthaiah on Unsplash
Photo by vipul uthaiah on Unsplash

 

In questi anni si è avuto un vero e proprio boom di spazi virtuali dove le aziende hanno potuto promuovere i propri prodotti e servizi.

Allo stato attuale ci sono buone potenzialità nel fare attività di web marketing ma ti assicuro che c’è anche una una buona concorrenza.

Questo perché si sta pian piano raggiungendo una saturazione dei due fattori esposti precedentemente (mi riferisco all’Italia).

Al tempo stesso negli ultimi anni è invece aumentata esponenzialmente l’offerta formativa nel digital marketing e di conseguenza i marketer.

 

Per esserci quindi un’altra ondata di forte richiesta nel settore dovremmo avere un nuovo e sostanziale incremento di (perdonami la ripetizione):

  1. Numero di persone che decide di utilizzare le piattaforme online.
  2. Aumento del tempo di permanenza.

 

 

Photo by Liam Tucker on Unsplash
Photo by Liam Tucker on Unsplash

 

Premettendo che ci sono paesi in via di sviluppo il cui tasso di saturazione è ancora lontano, mi limito a riportare che allo stato attuale è difficile predire gli sviluppi di uno dei due punti, almeno in Italia.

È più interessante invece osservare come, passato il momento di iperottimismo sia da parte dei marketer che delle aziende si sta assistendo (aggiungerei finalmente) ad una razionalizzazione delle strategie per promuoversi sul web.

Da adesso soltanto chi saprà fare il suo mestiere in modo serio potrà accaparrarsi una fetta di mercato. Certo ci saranno sempre coloro disposti a credere alle ricette copia/incolla dei “guru del marketing”, ma questo vale per ogni settore professionale.

Tutto sto pippozzo per dirti: fai questa strada soltanto se la senti come tua, non soltanto perché va di moda o per una probabile o meno richiesta nel futuro.

 

Photo by Ian Schneider on Unsplash
Photo by Ian Schneider on Unsplash

 

Psicologia, comunicazione visiva/verbale, skill tecniche, analisi dati, aggiornamento continuo, attitudine geek.

Senti queste discipline e attitudini come tue?

Ci tengo a specificare che un vero marketer deve avere dei fondamenti di psicologia per partire da quelle che sono le necessità profonde di un potenziale cliente e indurlo all’acquisto di un prodotto o servizio.

Chi ti dice che tutto è misurabile/analizzabile/convertibile con un ROI è uno scientista che probabilmente deve ancora prendere qualche bella batosta. Lascialo crescere.

Se tutto questo stimola il tuo interesse allora intraprendi questo percorso.

 

 

E tu, sei o desideri diventare un marketer?

Mettiti alla prova su Just Baked. Proponi alla nostra redazione la campagna social che lanceresti per promuovere il magazine: l’idea più bella sarà premiata e diventerà realtà grazie alla Bake Agency.

Valentina Tosi

Valentina Tosi

Vive a Mountain View (California) dove riveste il ruolo di Head of Community Relations per l’Italia, in Quora. Valentina si è unita all’azienda nell’aprile del 2017 e si è occupata del lancio di Quora in Italiano, dopo aver lavorato a Google come Territory Manager per l’America Latina. Da quando si è trasferita in Silicon Valley, nel 2011, ha rivestito ruoli simili in altre aziende hi-tech. In precedenza ha vissuto a Barcellona, dove ricopriva il ruolo di Country Manager in una start-up del settore software as a service. Laureata in Lingue e Cultura per l’Impresa all’Università di Urbino, è nata e cresciuta a Gatteo Mare, in Romagna.
Valentina Tosi

Riccardo Cino
Digital Marketer | Appassionato di Politica e Psicologia
Appassionato di politica per deformazione accademica, si occupa di digital marketing e gli piace esplorare il mondo della psicologia.

Quando il suo stress sale oltre il limite corre al riparo dell’attività fisica o del caro amico Netflix.

Se vuoi dare un’occhiata al suo sito sei il benvenuto!

 

 

Cover Photo by Marc Schaefer on Unsplash