Storie sulla comunicazione e quello che ci circonda.

 

Newsletter

TimeRide: la nuova esperienza del museo

Viaggiare nel tempo con la Virtual Reality.

Arte di Susanne Vogl

15 ottobre 2019

Berlino divisa, anni 80, un bus si avvicina al Checkpoint Charlie dove la strada è bloccata per controllare i passeggeri. Gli occupanti di una carrozza d’oro scoprono la barocca Dresda nell’anno 1719. A Colonia un tram si fa strada attraverso il trambusto della città all’inizio del secolo.

Tutto questo lo conosciamo solo dalle narrazioni, dai libri scolastici e dai film che si trattano di quelle epoche.

 

Berlino, anni 80, un bus si avvicina al checkpoint charlie
©TimeRide

 

Il fondatore dello Start-up TimeRide, Johnas Rothe, ha realizzato un sogno d’infanzia. Un modo di di viaggiare nel tempo. Rothe ha studiato il Management della cultura e della Musica e ha fondato Time Ride, nel 2016, a Monaco di Baviera.

La sua visione è quella di creare una nuova esperienza del museo.

Tutti noi ricordiamo i pomeriggi infiniti al museo con migliaia di quadri che non vogliono finire. La Start-up TimeRide invece prova a riportare in vita la storia particolare delle diverse città in un modo diverso, senza noia e senza stanchezza.

Ma come funziona la gita nel passato?

Il visitatore dei musei TimeRide può fare un viaggio nel tempo con l’esperienza della Virtual Reality. Nel museo si trova un veicolo corrispondente al tempo della epoca. Con gli occhiali per la Virtual Reality i visitatori diventano testimoni del passato.

La storia prende vita davanti ai loro occhi.

 

aerostato pavone vola sopra una città e la natura durante il tramonto
©TimeRide

 

A settembre ha aperto una nuova sede di TimeRide a Monaco di Baviera, per raccontare 7.000 anni di storia.

La novità è che i visitatori volano sopra il paesaggio della Baviera, in un aerostato a forma di pavone passando sopra a 80.000 persone, 21.500 edifici e 2.5 milioni alberi.

Ma state attenti! Con ‘aiuto della tecnologia Virtual Reality il volo ricorda piuttosto una visita vertiginosa all’Oktoberfest.

In futuro TimeRide vuole realizzare altri progetti in tutta europa, per dare alla storia più importanza, ma in un modo più avvincente e più magico.

Susanne Vogl

Nata nel 1997 in Germania, vicino Monaco di Baviera. Laurea in Comunicazione e Science Politiche.
Dopo un semestre all'estero (presso La Sapienza a Roma), non vuole più vivere in Germania: si è troppo innamorata della vita in Italia.
Le piace mangiare gli spaghetti alle vongole, ammirando il tramonto sul mare.
Quando non è impegnata nell'imparare la lingua italiana, è schiava della moda e del sushi.

Latest posts by Susanne Vogl (see all)