Storie sulla comunicazione e quello che ci circonda.

 

Newsletter

#AnneFrank. Vite parallele

Affinché il presente modifichi il futuro.

Film, Just Viewed, onefilm oneday, Rubriche di Ludovica Casula

11 Novembre 2019

Ecco la difficoltà di questi tempi: gli ideali, i sogni, le splendide speranze non sono ancora sorti in noi che già sono colpiti e completamente distrutti dalla crudele realtà.

Anne Frank

 

Tre storie.

Tre percorsi divergenti che non si incontrano mai ma hanno un unico obbiettivo: ricordare.

La prima è quella che tutti noi conosciamo, la storia di Anne Frank, narrata attraverso le pagine del suo diario da una protagonista d’eccezione, il Premio Oscar®, Helen Miller.

La seconda è la testimonianza di cinque sopravvissute all’Olocausto che danno voce a un dolore ancora presente, impossibile da dimenticare.

L’ultima ha come protagonista Martina, una ragazza dei giorni nostri, che si mette sulle tracce di Anne, condividendo in tempo reale sui social ogni sua scoperta ed emozione.

Un docu-film che ripercorre anni di odio ingiustificato, difficile da cancellare, attraverso l’universo emotivo e intellettuale di un’adolescente (Anne) ricca di curiosità e cultura, in grado di descrivere la realtà storica del proprio tempo intrecciandola con la quotidianità.

E voci di donne la cui infanzia è stata negata, capaci di coinvolgerci nelle loro esperienze passate, stimolandoci affinché il presente modifichi il futuro.

 

Helen Miller in Anne Frank. Vite parallele
Helen Miller in Anne Frank. Vite parallele

 

Scritto e diretto da Sabrina Fedeli e Anna Migotto, sarà disponibile nelle sale l’11, 12 e 13 novembre.