Storie sulla comunicazione e quello che ci circonda.

 

Newsletter

È “Tempo di Chet”

Musica di Ludovica Casula

19 Gennaio 2020

Dal 16 al 21 Gennaio si tiene, all’Auditorium Parco della Musica di Roma, lo spettacolo Tempo di Chet.

Quest’ultimo racconta la storia di uno dei più grandi e discussi musicisti jazz del novecento, Chet Baker, la cui esistenza è stata segnata da una costante sofferenza e un incolmabile senso di solitudine.

 

Tempo di Chet

 

La rappresentazione teatrale, scritta da Leo Moscato e Laura Perini, si divide tra le interpretazioni attoriali di un ottimo cast, in particolare quella di Alessandro Avenone che interpreta lo stesso Chet Baker, e la musica di quest’ultimo suonata in sottofondo da un trio d’eccezione: Paolo Fresu tromba, Dino Rubino piano e Marco Bardoscia contrabbasso.

Il mito di Chet rivive attraverso l’opera che analizza delle vicende drammatiche, dalla sua infanzia fino ad arrivare alla morte.

Queste vicende accompagnate dalle sue note riaccendono luce sulla figura del musicista, ma prima ancora sull’uomo che era sempre alla ricerca costante di se stesso nel mondo ma che nella musica si trovò già da bambino.

 

Tempo di Chet