Storie sulla comunicazione e quello che ci circonda.

 

Newsletter

Creativity Report | Winter issue

My very random, latest, favorite things.

Creativity Report, Rubriche di Cecilia Melli

2 marzo 2020

1 – PROJECTS / Inspirations

The Dictionary of Female Feelings.

È un progetto nato da Unwind, studio creativo di Varsavia i cui lavori sono “inspired by emotional responses evoked by visual experiences and the written word”. 

Lo statement dello studio e l’approccio di empathy design delle due giovani founder, guida anche il side-project di cui sono curatrici: “Dictionary of Female Feelings”, una raccolta di parole, un dizionario inspirato dalla bellezza e complessità della psiche femminile. 

 Since our relations with people around us are often determined by the relationship we have with ourselves, we strongly believe in growing empathy by defining our very own feelings first.

 

The Dictionary of Female Feeling
The Dictionary of Female Feeling – Edition II

 

The Dictionary of Female Feelings – Words from Edition II

 

È un invito a esplorare il proprio mondo emotivo e a ispirare percorsi verso l’auto-scoperta, parlando di sentimenti attraverso la sensibilità e le parole di donne creative, coinvolte nel progetto e provenienti da tutto il mondo. 

 We select creative women from all over the world as we want the project to be representative and reach beyond cultural boundaries: their thoughts and feelings are precious to us.

 

The Dictionary of Female Feelings – "Vibracy"
The Dictionary of Female Feelings – “Vibracy”

 

VIBRACY – “Feeling on a spontaneous summer night when anything could happen. Vibrancy makes you feel fully present in the moment: the colors around you become more saturated and alive and you can feel the life inside you pulsating with energy.
These are the moments, you will remember.”

(words by Sofia Pusa @sofia.pusa)

 

The Dictionary of Female Feelings – “Trust”

 

The Dictionary of Female Feelings – Vulnerability
The Dictionary of Female Feelings – “Vulnerability”

 

Il progetto vive su Instagram e usa un format scalabile. Ogni stato d’animo è presentato in un trittico che prevede: un visual type-based in cui è presentato il sentimento oggetto di esplorazione; un collage digitale che illustra il sentimento stesso, curato da Unwind insieme alle designer Julia e Dorota; e infine una quote che presenta la visione sul sentimento della designer invitata nella conversazione.

Tra i numerosi sentimenti illustrati i miei preferiti sono sicuramente: Vibracy, Trust e Vulnerability. Presto sarà online la terza edizione del dizionario, e a seguire sarà lanciata una campagna di crowdfunding per finanziare la versione stampata del progetto. Io lo aspetto!

 

By
UNWIND STUDIO
instagram @dictionaryoffemalefeelings
website dictionaryoffemalefeelings

 

 

______

 

2 – PODCAST LOVERS / Inspirations

Stack Magazines. Conversations with independent publishers, telling the stories behind the stories in some of our favorite magazines.

Lanciato nel 2008, è un “magazine club” dedicato all’editoria indipendente. Basato su una formula di abbonamento mensile o annuale, Stack invia a migliaia di lettori la sua migliore selezione di magazine indipendenti in una box a sorpresa.

Oggi la piattaforma include anche uno shop online, video review, interviste in formato podcast, recensioni di magazine e molti altri contenuti e si pone come il punto di riferimento per la cultura editoriale indipendente.

 

Stack Magazine – PODCAST serie

 

By
STACK MAGAZINE 
Available on: Stack website, Google Podcast e Soundcloud
website stackmagazines.com

 

 

______

 

3 – GIRLS IN ARTS / Interview

Clorophilla. Storia di una creativa atipica che vive di fronte al mare.

Si definisce una “creativa atipica” perché ha iniziato il suo percorso studiando Storia dell’Arte a Torino, ha poi seguito un corso di Fotografia, sempre a Torino, e infine si è avvicinata all’illustrazione o meglio alle arti applicate.

 

Clorophilla – website

 

Le cose che mi piacciono di lei e della sua ricerca estetica…

Amori forti ma confusi, percorsi diversi e intrecciati. Durante gli anni di studio e nei primi di carriera è stata attratta da forme espressive diverse: ricamo, illustrazione, fotografia, moda. …Come per tanti designer e creativi (e io mi metto nel gruppo!), la ricerca della propria estetica e del proprio linguaggio è un percorso faticoso: sono anni di sperimentazioni in direzioni diverse, di amori forti ma confusi. Il tentativo di portare ordine al suo percorso trova una soluzione grazie all’incontro con Enzo Biffi Gentili, direttore del Museo Internazionale di Arte Applicata Oggi di Torino (MIAAO), e grazie ai mesi di lavoro in galleria. L’idea che la cifra estetica e l’approccio narrativo siano al cuore del progetto, mentre le arti siano “solo” lo strumento per dar forma al pensiero creativo, scioglie gli intrecci e dà vita a Clorophilla: un progetto dove coesistono illustrazione, textile, collage, accessori.

 

Clorophilla – instagram

 

La curiosità. L’immaginario di Clorophilla è ricco di suggestioni, ed è alimentato da una continua ricerca di colori, ricordi e oggetti.

  Mi circondo di oggetti vecchi o pezzi vintage a cui dò nuovo valore e poi me ne libero.

Uno dei suoi primi progetti “Old Postcards” è una raccolta di cartoline abbondate, degli anni 40-50, e recuperate in giro per mercatini sui quali è intervenuta disegnando texture e icone dai colori brillanti: rose, serpenti, tigri e cuori sacri. Il suo mondo immaginifico è animato dalla narrativa: “è bello fantasticare sulle figure in fotografia e sulla nuova vita che i miei colori suggeriscono”.

 

Clorophilla – “Old Postcards” project

 

La casa vista mare, residenza creativa. Clorophilla vive al mare, a Borgio Verezzi. Dopo gli studi a Torino è tornata a casa, in Liguria, e ha aperto un bed and breakfast che negli anni è diventato anche uno spazio per comunicare la sua arte: cuscini, tessuti, ceramiche e visual che decorano le stanze sono acquistabili dagli ospiti. Lo spazio cambia continuamente allestimenti ospitando le nuove creazioni, e privandosi di quelle vendute.
Ma più di tutto, è il suo luogo del cuore dove raccoglie l’ispirazione lontano dal rumore di fondo della città e vicina alla potenza creativa della natura. Quando non è aperto ai turisti, il B&B diventa una Residenza-non-Residenza d’artista: in maniera informale e spontanea, ospita artisti, organizza workshop e cene private, favorisce collaborazioni e mette in contatto creativi in un luogo che si presta ad ascolto e condivisione. Un sogno per designer e creativi cittadini, me inclusa!

 

Clorophilla – B&B in Liguria

 

Clorophilla
instagram @clorophillas
website clorophillaclorophillas.com
shop etsy.com/it/shop/Clorophilla
b&b Acreuza Verezzi acreuzaverezzi.com/B-B

 

 

______

 

4. CURRENT BRANDING TREND / Researches

La parola è: Authenticity

noun [ U ] UK: /ˌɔː.θenˈtɪs.ə.ti / US: /ˌɑː.θenˈtɪs.ə.t̬i /
1. the quality of being real or true;
2. the proven fact that something is legitimate or real.

Word origin
C14: from Medieval Latin “authenticus”, from Greek “authentikos” as “original, genuine, principal,”, from authentēs “one acting on one’s own authority” ”one who acts independently, from autos “self” (see auto-) + hentes “doer, being,”

 

 With content overload and digital news cycles driving a polarizing political climate, our tastes and trust levels are changing – we’re all about the ‘KonMari’.

words by Jacqueline Schneider
© Forbes

 

Consigli di lettura.
Ecco alcune storie che parlano di quanto la trasparenza sia un marketing trend significativo “in this fast-changing digital milieu”.

 

“Think Forward Report: sei trend per orientarsi e orientare la comunicazione in questo 2020”
report by
© We Are Social

“The 3 pillars of responsible leadership for the 2020s”. This article is part of the “Davos 2020. World Economic Forum Annual Meeting”
words by Mariah Levin, Head of the Forum of Young Global Leaders
© World Economic Forum

“Why transparency matters”
words by
© Fashion Revolution

“The State of Fashion in 2020”
video by
© The Business of Fashion x McKinsey & Company

 

Cecilia Melli

Visual Designer e Brand Strategy consultant, con base a Milano.
Si occupa di comunicazione, seguendo progetti commissionati da clienti diretti come brand, aziende e designer, o collaborando con studi e agenzie. Selected clients: Copernico, Moleskine, Missoni, Manintown, Intesa Sanpaolo.

Dal 2012, insegna Editorial Design in IED Milano e, come Visiting Professor e Project Leader, gestisce workshop su temi quali branding e visual identity in Italia e all’estero. Selected University: IADE (Lisbon), Domus (Milano), DIAMMAN (Amman, Jordan)

Oltre a questo, è una vera “paper-lover”, letteralmente ossessionata dalla tipografia, e da sempre curiosa riguardo ciò che succede nella scena di design.
Cecilia Melli

Latest posts by Cecilia Melli (see all)

 

______

Visual and tips by

Cecilia Melli, visual designer – brand strategist – lecturer

@ceciliamellistudio