Storie sulla comunicazione e quello che ci circonda.

 

Newsletter

Ordinary Man

L’ultimo album (gioiello) di Ozzy Osbourne.

Musica di Ludovica Casula

22 marzo 2020

Ordinary Man è l’ultimo lavoro di Ozzy Osbourne, con cui, per il momento, sembra aver terminato la sua carriera.

Un lavoro, come dice il titolo “ordinario”, per un uomo che di ordinario ha ben poco: ripercorre gli anni fatti di eccessi in cui era l’idolo dei Black Sabbath o di quelli dove era solista negli anni’80, mettendosi a nudo e facendo i conti con se stesso.

Oggi Ozzy si rende conto che non potrà sfuggire alla fine ancora a lungo, come ha sempre fatto precedentemente.

Tuttavia, con questo disco nostalgico e malinconico, ma anche ironico, il grande Ozzy cerca di dirci che la sua fine è ancora lontana.

Ordinary Man contiene undici tracce, nelle quali troviamo tutta l’intera carriera di Osbourne: si passa dall’heavy metal e si arriva alle classiche ballate, scoprendo sonorità inedite per il suo stile.

Tutto questo, duettando con dei grandi della musica come: Elton JohnChad SmithSlashDuff MckaganAndrew WattPost MaloneTom Morello e Travis Scott.

Ma, soprattutto, troviamo canzoni come Straight To Hell, che ci riconsegnano l’Ozzy che abbiamo sempre conosciuto.

Un album che può sembrare una sorta di testamento, ma che mostra un ritratto attuale di un uomo che non vuole lasciarsi andare e vuole ancora divertirsi, facendo quello che ama di più: cantare.

 

Ludovica Casula

Ludovica Casula si è laureata in Didattica e Comunicazione dell’Arte presso l’Accademia di Belle Arti di Roma.
Frequenta il secondo anno di magistrale del corso di Teatro, Cinema, Danza e Arti Digitali presso l’Università La Sapienza.
Fin da piccola coltiva la passione per le arti, in particolare per il cinema e la fotografia. Affascinata da tutti gli ambiti che hanno a che fare con il “dietro le quinte” del cinema, dopo varie esperienze lavorative e non, ha aperto una pagina social
“Onefilm.Oneday” attraverso la quale commenta e consiglia film per avvicinare le persone alla
settima arte.
Inoltre, durante i suoi viaggi, realizza piccoli reportage fotografici personali in linea
con lo stile prediletto, la Street Photography.
Altri interessi pregnanti sono la letteratura e la musica, che vengono proposti sui suoi profili social.