Storie sulla comunicazione e quello che ci circonda.

 

Newsletter

When They See Us

Just Viewed, Rubriche di Ludovica Casula

9 aprile 2020

Siamo nel 1989, a New York, un numeroso gruppo di ragazzi neri si diverte all’interno di Central Park.

La sera stessa, nel parco, una ragazza, Trishia Meili, mentre faceva jogging viene picchiata, stuprata e lasciata a terra in fin di vita.

Per l’accaduto, cinque dei ragazzi del gruppo, quasi tutti minorenni e del tutto innocenti, vennero accusati, minacciati e condannati.

Passeranno molti anni, fino a quando il vero colpevole della vicenda, nel 2002, confesserà e i “cinque di Central Park” , così soprannominati, verranno assolti da ogni tipo di accusa.

When They See Us è una mini serie originale di Netflix, scritta e diretta da Ava DuVernay, che ricostruisce questo famoso fatto di cronaca americana.

La regista decide di mettere in scena i fatti in maniera cruda e dolorosa, denunciando il modo violento e disumano con cui le autorità si occuparono del caso, ma soprattutto mette a nudo un sistema giudiziario che, pressato da forze politiche, fa di tutto pur di trovare il colpevole a prescindere se questo lo sia o meno.

When They See Us non tralascia niente, ci mostra la storia per quella che è, costringendo lo spettatore a guardare anche quello che non vorrebbe, ma che in cuor suo purtroppo conosce già.

Quattro episodi, cinque ore di visione, durante le quali il tempo passa tra stazioni di polizia, confessioni che non stavano in piedi, tribunali, processi con prove inesistenti e proteste, alimentate da voci stanche di nascondersi e bisognose di farsi sentire.

L’ennesimo racconto che ci sbatte in faccia la realtà di come la mente umana, anche dopo numerose leggi, guerre, educazione e cultura, sia sempre una schiava constante del pregiudizio e della paura del diverso, e di come l’uomo, a causa di queste ultime, se la prenderà sempre con il più debole.

Infine, When They See Us possiamo vederla non solo come una denuncia di stampo razziale ma anche come un inno alla vita da parte dei cinque ragazzi condannati ingiustamente, che decidono dopo essere stati liberati di ricominciare con le proprie esistenze, ripartendo da zero.

E di come il supporto della famiglia faccia la differenza tra la voglia di andare avanti e la disperazione.

 

when they see us
When They See Us cast | Netflix



Ludovica Casula

Ludovica Casula si è laureata in Didattica e Comunicazione dell’Arte presso l’Accademia di Belle Arti di Roma.
Frequenta il secondo anno di magistrale del corso di Teatro, Cinema, Danza e Arti Digitali presso l’Università La Sapienza.
Fin da piccola coltiva la passione per le arti, in particolare per il cinema e la fotografia. Affascinata da tutti gli ambiti che hanno a che fare con il “dietro le quinte” del cinema, dopo varie esperienze lavorative e non, ha aperto una pagina social
“Onefilm.Oneday” attraverso la quale commenta e consiglia film per avvicinare le persone alla
settima arte.
Inoltre, durante i suoi viaggi, realizza piccoli reportage fotografici personali in linea
con lo stile prediletto, la Street Photography.
Altri interessi pregnanti sono la letteratura e la musica, che vengono proposti sui suoi profili social.