Storie sulla comunicazione e quello che ci circonda.

 

Newsletter

Anche gli ozashiki (geisha party) oggi li viviamo su Zoom

Come il #Covid-19 ha cambiato le nostre abitudini di vita.

Arte, Comunicazione, Personaggi di Miriam Bendìa

30 Maggio 2020

Da Marzo ad oggi, una parte importante della tua vita si è trasferita su Zoom (o su una delle altre piattaforme digitali con le stesse funzioni).

Hai studiato su Zoom, hai partecipato alle riunioni di lavoro su Zoom, hai seguito eventi culturali sempre su Zoom…

Personalmente però non avrei mai pensato di partecipare a un ozashiki (geisha party) su Zoom!

La crisi economia causata dalla pandemia globale ha colpito anche il mondo incantato di queste splendide artiste che si sono viste annullare tutti i loro spettacoli nei teatri giapponesi e tutti i loro eventi nelle o-chaya (le case da tè). Nel periodo più importante e ricco di appuntamenti culturali dell’anno tra l’altro ossia quello dell’Hanami: il rito dell’ammirare i fiori di ciliegio.

 

Ma le Geisha di Hakone non si sono date per vinte!

Attraverso il loro portale si sono organizzate per celebrare i party on line.

Cliccando sul form di prenotazione, si apre il calendario delle date disponibili.

Noi della redazione abbiamo prenotato un posto per stasera, alle 21:00 (a Tokyo quindi alle 14:00 a Roma). Se sei curioso, non perdere il nostro live reportage su Instagram!  😉

 

 

Nel form puoi scegliere giorno, orario (tieni presente che l’ora indicata è quella in Giappone quindi dovrai collegarti su Zoom in base al tuo fuso orario), numero di “posti” al party.

Dopo aver pagato il saldo con la carta di credito, puoi scaricare dalla pagina web una ricevuta e un biglietto.

Il giorno dell’evento ti viene inviato, via mail, il link di Zoom al quale dovrai collegarti.

 

 

Il costo del biglietto è di ¥1,000 se parli giapponese o di ¥2,000 se necessiti di un’artista che sappia parlare anche in inglese (non tutte le Geisha infatti sono in grado di farlo quindi è considerata una skill in più).

La durata dell’evento è di 30 minuti. Puoi però richiedere eventi più lunghi pagando 2 o più biglietti.

Le artiste si esibiranno indossando degli yukata ed esibendo un trucco elegante ma semplice (non con il kimono formale e il bianco trucco oshiroi).

 

 

Da oggi quindi non ci sarà più bisogno di arrivare fino in Giappone per passare del tempo con una Geisha.

In questo momento il Giappone, come molti altri paesi del mondo, sta adottando numerose misure per aiutare a fermare la diffusione del Coronavirus. Alle persone viene chiesto di rimanere in casa mentre le aziende continuano a chiudere o ad abbreviare i loro orari di lavoro.

Un settore che ha subito un duro colpo a causa di queste restrizioni è appunto la cultura delle Geisha che si basa sull’intrattenimento dei clienti di persona e, spesso, in ambienti chiusi all’interno di ristoranti.

Tuttavia queste artiste hanno una lunga storia di adattamento ai cambiamenti della società, per riuscire a mantenere vive le loro tradizioni in centinaia di anni, e ora un gruppo di Geisha si sta adattando al clima attuale offrendo di intrattenere i clienti tramite feste on line.

 

 

Il nuovo servizio on line viene fornito dalle Geisha della Hakone Yumoto Performing Arts Association nella prefettura di Kanagawa e dalla società di servizi di integrazione web Gaiax con sede a Tokyo.

Le Geisha del gruppo Hakone Yumoto, che di solito intrattengono i clienti nelle locande (ryokan) locali, non erano più in grado di lavorare da Marzo, dopo che le prenotazioni nelle locande erano state cancellate a partire da metà Febbraio, lasciandole completamente senza reddito.

Il presidente dell’associazione, Mikiko Tachi:

Le Geisha, oggi disoccupate, portano avanti le prove artistiche nelle arti tradizionali (al fine di preservare il loro mestiere) ma, in seguito alla cancellazione di eventi come l’imminente spettacolo Meet Geisha per i turisti (previsto per il 22 Maggio), hanno deciso di cercare un altro modo per esibirsi e connettersi con i turisti.

 

Da qui è nato il nuovo progetto Geisha Online Drinking Party che, secondo Tate, è un ottimo modo per raggiungere non solo i clienti esistenti, ma anche i turisti internazionali e le giovani generazioni.

 

 

Tamaki, General Manager di Meet Geisha, ci spiega perché ha lanciato il progetto:
«È stato un periodo molto drammatico per tutti noi, negli ultimi mesi.
Non possiamo ignorare l’enorme impatto che la pandemia ha avuto sull’economia mondiale e persino sulla vita quotidiana di ogni individuo.

Come team che lavora nel settore del turismo, abbiamo avuto dei momenti difficili, anche le Geisha che sono lavoratrici autonome non sono state risparmiate dalla crisi.

 

Abbiamo lanciato questo “Meet Geisha Online Drinking” principalmente per “due” motivi.

 

1. Per le Geisha di Hakone: per aiutare tutte coloro che stanno attraversando un momento difficile in questo periodo.

Per un paio di mesi, le Geisha hanno avuto entrate ZERO perché il loro lavoro principale, che è quello di intrattenere gli ospiti in una grande festa di gruppo in un ryokan-locanda, è stato proibito dal governo al fine di evitare i contatti e i contagi.

Attraverso l’evento Meet Geisha Online Drinking, possiamo fornire un supporto finanziario con le entrate dai biglietti venduti e con il sistema della mancia.

Inoltre, poiché tutti gli eventi culturali sono stati cancellati, ora le Geisha non hanno la possibilità di esibirsi neanche nei teatri e nei festival nazionali.

Quindi il Drinking Party Online è una grande opportunità per loro di mostrare le proprie esibizioni come i balli tradizionali, il suonare alcuni strumenti e, naturalmente, la tipica ospitalità attraverso l’arte della conversazione!

 

2. For You Guys: per continuare a esplorare il mondo.

Ci vorrà ancora del tempo prima di tornare a fare viaggi internazionali. Ma non permetteremo al Coronavirus di impedirci di vedere il mondo fuori dal nostro paese!

Ecco la possibilità che aspettavi…

Puoi immergerti profondamente nella cultura giapponese e scoprire il mondo segreto della Geisha, da casa tua!
Non hai bisogno di prenotare un hotel né di un volo. Tutto ciò che ti serve è Zoom e l’alcol! 😉

Il mondo sta diventando sempre più connesso attraverso Internet.

Noi tutti siamo entusiasti di incontrarti online!»

海外旅行ができるようになるのはまだ先だけど、、、
芸者とオンライン飲み会を通して、世界を一緒にみよう!

 

 

 

All’orario prestabilito (ricordati di considerare il fuso orario!), non ti resta che sederti davanti al tuo computer mettendo sulla scrivania bevande e sfizi culinari così potrai partecipare alla festa insieme agli altri ospiti prescelti.

Le Geisha di Hakone ti intratterranno, come se tu fossi seduto insieme a loro in un’incantevole tatami room: parlerete insieme, scherzerete, farete i divertenti giochi di abilità (fisica e mentale) tipici delle loro tradizioni… E brinderete, alla vostra salute&felicità e alla fine dell’emergenza Covid-19!

In attesa di brindare di persona con loro, di nuovo, in Giappone.

Kanpai 乾杯(かんぱい)

 

Miriam Bendìa

Kanpai (乾杯(かんぱい)letteralmente bicchiere asciutto) è la parola da usare se vogliamo fare un brindisi in giapponese, un po’ come il nostro cin-cin.
Mai dire cin cin in Giappone, perché in giapponese queste parole si pronunciano come ちんちん/chinchin, il “pisellino” dei bambini.