Storie sulla comunicazione e quello che ci circonda.

 

Newsletter

I numeri di WordPress

Nonostante non sia perfetto in senso assoluto, ma nessun CMS del resto può esserlo, è innegabile che sia quello più in voga al momento.

Hello Word, Rubriche di Maria Crucitti

9 Febbraio 2021

Tra i sistemi di content management system, WordPress è certamente il più diffuso.

Nato nel 2003 per progetti editoriali è riuscito, velocemente, a conquistare tutti! Complici la sua intuitività e versatilità che gli hanno fatto guadagnare il primato del CMS più diffuso al mondo.

 

Quattro siti su dieci sono realizzati in WordPress,

lo dicono le statistiche e qui inizia il nostro piccolo viaggio alla scoperta dell’universo che ruota intorno a WordPress.

 

Cosa rende speciale WordPress

 

Ti sei mai chiesto qual è stato il motivo del suo successo?

Un nuovo arrivato come WordPress è riuscito in un’impresa davvero ardua: farsi strada tra i molteplici competitor già stabili sul mercato dei CMS.

Non è un segreto: buona parte della sua fama è costruita attorno ai suoi addons i quali, grazie alla vasta comunità di persone che contribuiscono all’uscita di plugin e temi, lo rendono davvero versatile.

Difficile trovare qualcosa che WordPress non riesca ad integrare.

 

Grazie ai plugin le sue funzioni crescono permettendogli di gestire tutto, o quasi.

 

 

schermata-plugin-wp
Photo by Stephen Phillips – Hostreviews.co.uk on Unsplash

 

 

Cosa dicono le ultime statistiche

 

Se nel 2020 la percentuale che WordPress vantava rispetto al totale dei siti presenti online in tutto il mondo era attorno al 35%, tieniti forte, ora è il 39,6%.

WP è la soluzione preferita per realizzare siti in qualsiasi ambito o settore.

Chi fosse interessato ai numeri di WordPress può trovare altre informazioni sul blog di SeoZoom.

 

Photo by Brooke Lark on Unsplash

 

 

E-commerce, piattaforme e WordPress

 

Un sito web e-commerce ha numerose funzioni che vanno ad aggiungersi all’obiettivo principale, ossia quello di rendere possibile lo shopping online.

Esistono dei CMS molto specifici per gli imprenditori che si vogliono affacciare al commercio elettronico (Prestashop, OpenCart, Magento, per citarne alcuni) oltre che piattaforme come Shopify.

 

Di queste ultime i vantaggi sono evidenti, la possibilità di pagare piccole somme mensili per usufruire di servizi pensati appositamente per i possessori di e-shop.

E se ti occorressero più risorse? Per sbloccare nuove funzioni ti basterà fare l’upgrade ai pacchetti sottoscritti.

 

Photo by Fikret tozak on Unsplash

 

A tal proposito Shopify, offre delle interessanti soluzioni per il drop shipping: una modalità di vendita in cui i prodotti che il cliente finale riceve non si trovano nelle mani del venditore. Quest’ultimo infatti farà a sua volta un ordine e sarà il suo fornitore che provvederà nella spedizione della merce acquistata dal cliente finale, con i pro e contro che ne derivano.
Oberlo è l’integrazione ideata per permettere a Shopify di gestire tutto questo in modo rapido e veloce.

 

Lo svantaggio principale di questo scenario è l’essere legato alla piattaforma: non potrai dunque scegliere di spostare il negozio online altrove, ma dovrai reinvestire nello sviluppo di un tuo sito web e-commerce per migrare.

 

Nonostante WordPress non abbia nativamente le capacità di creare uno shop, e non sia in competizione con i colossi “e-commerce”, riesce a farsi apprezzare.

WooCommerce è il plugin di riferimento che rende WP un CMS perfetto anche per chi ha voglia di gestire un negozio online. Questo addons molto potente è in dotazione esclusiva di WP, non puoi quindi utilizzarlo in maniera separata a questa risorsa.

Un’altra piccola curiosità, pare che più del 28% di shop online sia alimentato da woocommerce. Niente male, eh?

 

 

Photo by Launchpresso on Unsplash

 

Se stai pensando di creare un portale o uno shop online da collegare alla tua attività commerciale valuta quale piattaforma ti offre più vantaggi per il tuo business.

Per quanto riguarda il futuro di WordPress da qui ai prossimi anni non possiamo sapere se è destinato a raggiungere nuove vette o meno. Nonostante non sia perfetto in senso assoluto, ma nessun CMS del resto può esserlo, è innegabile che sia quello più in voga.

Facile, personalizzabile e supportato ovunque.

La sua ascesa nel mercato non stenta a fermarsi, tanto che lo stiamo sempre più notando tra le soluzioni e-commerce del 2021.

 

Per maggiori informazioni o ulteriori approfondimenti sull’argomento, contattami.

 

Maria Crucitti
Latest posts by Maria Crucitti (see all)

 

Cover Photo by Markus Winkler on Unsplash