Storie sulla comunicazione e quello che ci circonda.

 

Newsletter

Venezia78: un primo giorno all’insegna dell’amicizia e dell’amore

Film di Miriam Bendìa

1 Settembre 2021

 

Grazie mio amato Pedro per avermi regalato un altro viaggio che non dimenticherò mai, grazie per aver creduto ancora una volta in me!

Abbiamo già fatto sette film insieme e desidero che ce ne siano molti di più. Quanto si impara dal tuo talento, dalla tua dedizione e dal tuo coraggio. Grazie Pedro! Ti adoro.

Con questa bella dedica, Penélope Cruz ringraziava Pedro Almodóvar, a Maggio, al termine delle riprese per Madres paralelas.

 

 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Penélope Cruz (@penelopecruzoficial)


Il film, in Concorso per il Leone d’oro, è stata la proiezione d’apertura della Mostra del Cinema di Venezia 2021.

Madres paralelas (nelle sale dal 28 Ottobre) racconta la storia di due donne completamente diverse: Ana (Milena Smit), un’adolescente rimasta incinta dopo un abuso, e Janis (Penélope Cruz), fotografa quarantenne.

Le due vivono insieme i giorni preziosi e difficili del parto delle loro bambine. Si sapranno dare reciprocamente forza nei momenti difficili e le loro vite saranno intrecciate per sempre.

 

Venezia78 Photocall – Madres paralelas | P. Almodóvar M. Smit and P. Cruz | Credits La Biennale di Venezia – Foto ASAC ph G. Zucchiatti

 

Penélope Cruz: «Pedro è la ragione per cui ho iniziato a fare l’attrice.

A 16 anni sono uscita dal cinema dopo aver visto Legami pensando, dentro di me, farò casting e voglio diventare attrice con la speranza di lavorare con lui!

Due anni dopo Pedro mi ha chiamata dicendomi: scriverò un personaggio per te, nel mio prossimo film

 

 

Pedro Almodóvar: «Penelope è la prima attrice a cui penso quando scrivo un personaggio femminile della sua età.»

 

E so che lei mi aspetta, sempre, e spera che in ogni mio film ci sia un ruolo per lei!

 

 

Miriam Bendìa

 

 

Penélope Cruz | Red carpet Venezia78 © La Biennale di Venezia | Ph Jacopo Salvi