• Comunicazione

BeReal. Your friends for real.

BeReal vs Instagram e Tiktok

BeReal: l’anti-social che dichiara guerra alla poca autenticità di Instagram e TikTok.

Every day at a different time, everyone is notified simultaneously to capture and share a Photo in 2 Minutes.
A new and unique way to discover who your friends really are in their daily life.

È così che si presenta BeReal. (si, il punto fa parte del naming), il nuovo, ma non troppo, social network francese che punta tutto sull’autenticità. D’altronde lo slogan è “BeReal is life, real life, and this life is without filters”.

Definirlo social network in realtà non è molto corretto. Quando andate nello store del vostro smartphone per scaricare l’app, infatti, potete leggere come descrizione “Non un altro social network”.
È un anti-social, un anti-Instagram che rifiuta le logiche dei filtri, dei like, dei follower e, soprattutto, degli influencer.

L’app era stata lanciata nel 2020 da due ragazzi francesi, appunto: Alexis Barreyat e Kévin Perau. Il successo, però, è arrivato più recentemente: a inizio settembre l’app ha registrato 14,7 milioni di download e a metà ottobre aveva raggiunto i 53 milioni di download. A giugno è stata l’app più scaricata in US.
A Novembre ha vinto l’App Store Awards 2022 diventando la migliore applicazione dell’anno per iPhone.

BeReal - come funziona

BeReal: come funziona

Come anticipato e come suggerisce il nome stesso “Sii vero”, l’app si pone l’obiettivo di far circolare contenuti reali nel feed degli utenti che decidono di iscriversi. È per questo che il suo funzionamento si differenzia molto da quello dei più famosi Instagram e Tiktok.

Ogni giorno, ad un orario sempre diverso, tutti gli utenti ricevono una notifica che dice:

È l’ora di BeReal.
2 minuti rimasti per scattare un BeReal e vedere cosa stanno facendo i tuoi amici!

Dal momento in cui si riceve la notifica si hanno a disposizione due minuti per scattare e postare il proprio BeReal. Quindi non c’è tempo per sistemare lo spazio intorno a te, usare i filtri o cambiare outfit. Se decidi di postare, mostri la versione reale di te.
La fotocamera, inoltre, è a doppia visuale: in piccolo mostra ciò che riprende la frontale e in grande ciò che l’utente ha davanti a sé.

L’app permette di pubblicare un solo post al giorno e si basa sul sistema post to view: se non si pubblica il proprio BeReal non si possono vedere quelli dei propri amici.

Il tentativo di renderlo un social autentico è dato anche dalle RealMoji. È una versione reale delle emoji: gli utenti scattano vari selfie in base alle espressioni che vogliono mostrare e li utilizzano come reazioni ai post degli amici. Non esistono i classici like e sono disponibili solo cinque reazioni che le persone possono mimare.

Per quanto riguarda la modalità con cui si “aggiungono gli amici”, BeReal ti mostra quali tra i tuoi contatti telefonici sono iscritti all’applicazione e ti permette di aggiungere amici di amici o trovare le persone tramite localizzazione.

Ma BeReal è davvero real?

In molti si stanno chiedendo quanto questa nuova piattaforma sia realmente vera e autentica. Se è vero che si dovrebbe postare entro due minuti, è vero anche che l’app permette di postare in ritardo. Semplicemente sotto al nome utente apparirà una scritta che dirà, ad esempio, “1h Late”.

In questo caso il concetto di istantaneità e autenticità viene meno, nonostante ci siano casi in cui effettivamente non si può postare entro quei due minuti (riunione di lavoro, lezioni scolastiche/universitarie ecc.). Se, però, scelgo di ignorare la notifica per pubblicare il BeReal in un momento in cui sto facendo qualcosa di più interessante, posso comunque dire di essere stata autentica?
A dirla tutta, se la foto pubblicata non ci piace più possiamo anche cambiarla a patto che, anche qui come per il ritardo, sia noto a tutti che è stata sostituita.

Questi meccanismi, abbastanza irrilevanti, fanno comunque riflettere sul fatto che i social network non possono ignorare del tutto il bisogno degli utenti di curare i propri contenuti. Certo, di sicuro non incapperemo in foto super modificate e con filtri imbarazzanti ma di sicuro sarà più frequente vedere soggetti in posa piuttosto che in pigiama e senza trucco!

Per qualcuno BeReal è un social noioso perché essere reale, a volte, significa essere noioso. Sorge quindi il dubbio sulla sua longevità perché, dopo l’effetto novità, potrebbe rivelarsi abbastanza limitato. Com’è limitato il tempo che attualmente gli utenti trascorrono sulla piattaforma. Si può dire che è un social che, almeno per ora, non causa scrolling-dipendenza.

È un social di rottura che vuole mantenere le distanze dall’aesthetic tipica dei social network come Instagram e Tiktok.

I big corrono ai ripari

E sono proprio i due giganti dei social appena citati che, sentito il peso della concorrenza, si sono attivati immediatamente per introdurre nelle proprie app qualcosa che riprendesse la filosofia di BeReal.

Instagram ha aggiunto la funzione Bilaterale alle storie: in questo modo è possibile scattare foto o girare video a doppia fotocamera, interna ed esterna.

TikTok, invece, ha lanciato negli Stati Uniti la funzione Now, da cui è nata poi anche una vera e propria app, TikTok Now. Anche qui l’app invia un messaggio per ricordare all’utente di pubblicare: si hanno a disposizione tre minuti, non due, e permette di pubblicare anche un breve video di massimo 10 secondi. Su TikTok Now, però, persa l’occasione per pubblicare, si dovrà attendere direttamente il giorno dopo.

C’è un aspetto interessante da considerare. TikTok era stato fino ad ora il social da cui gli altri prendevano spunto: si pensi ai reel di Instagram introdotti per riproporre la versione dei video brevi. In questo caso, al contrario, si è trovata a dover imitare un’altra piattaforma per poter rispondere al bisogno di un numero sempre crescente di utenti che si sta spostando verso un social meno artefatto.

Non sappiamo se BeReal riuscirà a restare il social semplice che sembra o se sarà costretto a cedere alle pubblicità per poter continuare a vivere. È certo che più aumentano gli iscritti maggiori saranno i costi di gestione. Allo stesso tempo, però, non è il social adatto agli influencer e ai profili aziendali. Quindi si può dire che attualmente il futuro di BeReal appare molto incerto.

E tu, conoscevi quest’app?

Sommario

LEGGI ANCHE

ARTICOLI CORRELATI

Sanremo 2023: il giro d’Italia di Amadeus e Morandi da Napoli a Sanremo. Manca poco, ormai, alla settantatreesima edizione del Festival di Sanremo, in onda dal 7 all’11 febbraio. È uno degli eventi mu…
Social Media > Mondo Reale Quando parliamo di vizi capitali, facciamo riferimento a comportamenti che si impadroniscono della vita di un uomo prendendone il controllo e facendogli dimenticare i …
Le Organizzazioni Positive: dove regnano positività, comprensione e accoglienza. Dopo anni di indagini di clima svolte a livello nazionale presso diverse imprese, enti e associazioni di vario tipo, av…