Cerca
Close this search box.
  • Arte
  • Film

Vertigo, autopsia del Design Cinematografico di Saul Bass

Vertigo, il thriller di Alfred Hitchcock del 1958, è stata la sua prima e più completa collaborazione con il graphic designer Saul Bass.

Saul Bass è stato un importante grafico americano del ventesimo secolo.

Ha progettato in gran parte sequenze di titoli di film, loghi aziendali e poster di film. È stato un pioniere della moderna progettazione di sequenze di titoli.

Saul Bass fu noto per aver rifiutato le convenzioni prive di ispirazione che allora prevalevano nel design dei poster, dei film e delle sequenze dei titoli. Inoltre, aprì la strada all’uso dei caratteri minimi e delle immagini simboliche.

La campagna pubblicitaria di Bass e i titoli di testa di Vertigo caratterizzano questo innovativo stile d’avanguardia.

Saul Bass mirava a preparare la scena del film fin dal primo fotogramma, trattando i titoli come un prologo.

Un film in miniatura all’interno del film, piuttosto che un semplice elenco di titoli.

Ha identificato un emblema in particolare – il cerchio a spirale – che trasmette l’atmosfera del film.

Il cerchio a spirale di Saul Bass

Un primo piano estremo del volto di una donna e una volta messo a fuoco un occhio, genera una sensazione di disagio, che si intensifica quando lo schermo si colora improvvisamente di rosso.

A poco a poco, l’occhio viene sostituito da spirali di colore su sfondo nero, queste ruotano creando una sensazione vertiginosa che rispecchia la paura dell’altezza del protagonista.

La forma vorticosa indica anche vari aspetti della trama: la mancanza di controllo avvertita dal protagonista, i meccanismi interni della sua mente febbrile e persino l’acconciatura dell’eroina.

Saul Bass ha ripetuto molte volte queste caratteristiche simboliche per la locandina del film.

Ciò ha permesso al vortice circolare di dominare gran parte della pagina.

Il carattere è nervoso e asimmetrico, espressivo della mente instabile del personaggio centrale, mentre il colore rosso implica pericolo e surriscaldamento.

Il lavoro di Saul Bass per Vertigo lo avrebbe reso il più importante scenografo della sua generazione.

Con la sua capacità di trasmettere una gamma impressionante di stati d’animo ed emozioni, il suo stile grafico continua ad influenzare i designer che lavorano oggi.

Leggi gli altri articoli di Marzia Votta su Just Baked!

Sommario

LEGGI ANCHE

ARTICOLI CORRELATI

Il 19 giugno è uscito Inside Out 2. Molte aspettative giravano intorno a questo sequel, in cui ritroviamo i protagonisti di sempre, più qualche novità…  Come già annunciato dal trailer, infatti, è …
In occasione della sua restaurazione, quest’estate Profondo Rosso è tornato al cinema. Dopo quasi 50 anni, è un’occasione per rivedere – o vedere per la prima volta – uno dei capolavori del cinema ita…
(alla Maiolino il Leone d’Oro alla carriera della Biennale di Venezia 2024) La Biennale di Venezia annunciò con grande anticipo che, nella sessantesima edizione che si è aperta il 20 aprile e chiud…