Cerca
Close this search box.
  • Musica

Worldwide Festival

21 maggio 2014 (mentre scrivo) : oggi è la prima vera giornata di caldo del 2014 e chissà se sarà stat il sole a darmi alla testa ma mi sono venuti in mente la miriade di festivals che si svolgono in Europa durante la stagione che sta per arrivare. Sonar,Primavera Sound, Outlook, Glastonbury, Bestival, Umbria Jazz…potrei andare avanti altre cento righe.

Volevo però accendere i fari e volevo consigliarvi vivamente un festival al quale sono molto legato e nel quale, perdonatemi la piccola vanteria, sono stato il primo dj italiano a “suonare” insieme al mio amico e “partner in crime” Massimo Voci. Un Festival che si svolge nel sud della Francia, a Sète precisamente, una mezz’oretta da Montpellier e due ore circa da Barcellona.

WF Sete ’14 // Gilles Peterson by Worldwide Festival on Mixcloud

Sto parlando del Gilles Peterson’s Worldwide Festival più comunemente conosciuto come WF. Quest’anno si svolgerà la nona edizione dal 30 Giugno al 6 Luglio, senza contare le edizioni di Singapore (4 edizioni) e Shangai (1) o quelle invernali di Lesyn (2) ma questa è un’altra storia che magari vi racconterò più in là.

E’ un festival diverso da gli altri a cui magari avete assistito non tanto per la lineup, certo di grande spessore ma oramai siamo abituati a lineup stellari e dopo Glastonbury o Sonar c’è poco da inventarsi, quanto per l’atmosfera nella quale si viene catapultati per circa una settimana.

Non ho mai visto nessun artista suonare così divertito davanti ad un pubblico così attento. Solo per capirci mi piace citare di una volta sulla spiaggia tra il liveset di Dam Funk e il djset di Rich Medina, (o era il contrario? Boh, ho i ricordi sbiaditi dal rosé) per circa un quarto d’ora venti minuti dalle casse uscivano le note di “A Love Supreme” l’album di John Coltrane a fare da sottofondo durante il cambio palco e tutti, ma proprio tutti, erano lì presi benissimo. . . roba seria, mica per scherzo

Un’altra cosa micidiale sono le locations : il festival si svolge tra tre palchi principali più altri luoghi per degli eventi singoli. “La Plage” o Beach Stage è il palco pomeridiano che parte a mezzogiorno e va avanti fino alle sette / otto di sera. Non pensiate sia un palco minore, negli anni c’è passata gente come Laurent Garnier, Frankois K, Channel One Soundsystem e Carl Cox che per l’occasione ha “suonato” solo tracce Disco/Funky per 3 ore. Capito cosa può succedere ?

Il palco più magico è sicuramente il “Théâtre de la Mer” un anfiteatro a picco sul mare che viene usato sia per i live ma anche come club arena . . . io ci ho visto, e ho quasi pianto, James Blake in forma smagliante ma ci sono passati anche gli ancora sconosciuti Little Dragon, o degli artisti più affermati come Sebastien Tellier o Quantc insieme al Combo Barbaro o Cinematic Orchestra o Marcos Valle o djs del calibro di Moodymann, J Rocc o il leggendario Dj Harvey. Se ci metti i gabbiani che volano mentre i musicisti suonano e le barche che rientrano in porto alla sera capisci che intendo per “palco magico”.

Il palco dove fare mattino e vedere spuntare l’alba è il “Far Du Mole St Christ”, praticamente una parte del molo turistico, e lì, in mezzo con Setè poggiata e illuminata sullo sfondo si va avanti fino a che le gambe ti reggono . . . mi ricordo di un djset di Benga che partiva mentre andavo via e “rosicavo abbestia” di non reggermi più in piedi. Ma sono cose che capitano. Vedere tutto quello che succede è pressochè impossibile senza aiutini sintetici.

Altri posti dove potete trovare festa sono il CRAC (Centre Regional d’ Art Contemporain) e il  Musee Paul Valery. Il tutto è condito con un simpatico impianto audio Funktion-One… e vai col tango!

Anche sul food & Beverage non si scherza mica: assolutamente da provare le ostriche e la tiella (di origine gaetana), il rosè sulla spiaggia o lo champagne in serata (siamo in Francia ragazzi). Per spostarvi da un posto all’altro vi consiglio di affittare una bicicletta, vi muoverete velocemente e comodamente. Per la lineup specifica e altre info seguite i links qui e qui.

buona estate !

Sommario

LEGGI ANCHE

ARTICOLI CORRELATI