Cerca
Close this search box.
  • Comunicazione

London Underground: un poster surrealista

Designer: Man Ray (1890-1976)

La London Underground – tra la prima e la seconda Guerra Mondiale – aveva già una buona reputazione per il design innovativo dei suoi manifesti pubblicitari.

Nel 1939 pubblicizzarono The Tube con questa coppia di poster, dell’artista e fotografo Man Ray (Emmanuel Radnitzky). Fu addirittura meno ortodosso rispetto ai poster di viaggio più rivoluzionari di tutti i tempi.

Chi scelse Man Ray?

È quasi certo che nel 1934 il grafico Edward McKnight Kauffer abbia presentato Man Ray a Frank Pick, vicepresidente della London Transport, a seguito dell’allestimento di una mostra dedicata al lavoro di Man Ray, presso la galleria Lund Humphries. L’anno successivo, Man Ray tornò per un breve periodo a lavorare negli studi fotografici di Lund Humphries, dove si pensa abbia prodotto questo poster.

Come promotore dell’arte contemporanea, Frank Pick aveva commissionato molti artisti e grafici di spicco, tra cui László Moholy-Nagy, Paul Nash e Edward Wadsworth, ma Man Ray fu la sua scelta più radicale.

Stamparono 1375 manifesti che esposero nelle stazioni della metropolitana durante il gennaio del 1939.

La Rayographs nella London Underground

L’americano Man Ray era noto per i suoi misteriosi “rayographs“. Si trattava di stampe fotografiche prodotte senza l’uso di una macchina fotografica, mettendo gli oggetti direttamente su carta fotosensibile. In questo caso potrebbe aver fotografato modelli di Saturno e il roundel su uno sfondo nero.

London Transport, 1939
Man Ray – London Transport Museum, 1939.

La scelte grafiche di Man Ray

I poster di London Transport accoppiati, come questi, comprendevano disegni complementari per far sì che i passanti li visualizzassero fianco a fianco.

Tuttavia, ritroviamo alcuni aspetti insoliti nel caso di Man Ray:

  • ripete – in entrambi i manifesti – l’immagine del pianeta Saturno e l’iconico logo della barra e del cerchio;
  • la disposizione delle strisce di bianco sul lato sinistro risulta stranamente asimmetrica;
  • il concetto di utilizzare il simbolo aziendale come base del design non era raro, ma il vuoto desolante di queste immagini in bianco e nero contrasta nettamente con il carattere decorativo delle opere di altri artisti del periodo.

Il testo del titolo presenta come font il Johnston Sans, il carattere aziendale della London Transport. Il carattere, senza grazie, per merito della sua grande leggibilità, è usato in tutte le mappe, le targhe e la segnaletica della metropolitana londinese.

London Transport Keeps London Going

Il poster della metropolitana commissionato dalla London Transport nel 1938 trasforma il classico logo tondo della metropolitana in un misterioso oggetto volante accanto al pianeta Saturno.

London Transport Museum, by Man Ray.

Si pensa sia un’interpretazione semplice che voleva collocare il sistema dei trasporti di Londra all’interno delle orbite ellittiche più ampie e fluide del sistema solare, suggerendo un servizio puntuale ed efficiente. Molti tragitti mattutini ci spingerebbero a non allineare i nostri pensieri con questa considerazione, ma resta comunque una significativa espressione artistica di Man Ray.

Sommario

LEGGI ANCHE

ARTICOLI CORRELATI

L’8 marzo si è tenuto presso il Campus di economia dell’Università Ca’ Foscari (Venezia) il MakeIT!24 dal titolo Feel the Brand, una delle numerose attività svolte da MARKETERs Club. Anna dal Fabbr…